comscore
QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
PISA
Oggi 21°33° 
Domani 22°35° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News pisa, Cronaca, Sport, Notizie Locali pisa
venerdì 07 agosto 2020
corriere tv
Coronavirus, Galli: «Temo che il vaccino non ci sarà prima della fine del 2021»

Politica lunedì 06 luglio 2020 ore 16:50

"Dal Comune uno scaricabarile inaccettabile"

Le spiagge di ghiaia di Marina di Pisa

Il consigliere regionale Mazzeo commenta così l'attacco alla Regione da parte del sindaco e di altri esponenti della Lega sulle spiagge di ghiaia



PISA — Prosegue la polemica tutta politica sui ritardi nei lavoratori di spianatura delle spiagge di ghiaia a Marina di Pisa. Dopo le critiche alla Regione mosse dal sindaco Conti e da altri esponenti toscani della Lega - cui ha replicato l'assessora regionale Fratoni ricordando che i lavori sono stati concordati con il Comune di Pisa -, interviene sull'argomento il consigliere regionale del Pd pisano, Antonio Mazzeo.

"Quella del Comune è ormai una prassi consolidata - osserva Mazzeo -: partecipa alle riunioni, concorda gli interventi magari senza aprire bocca e poi fa una sparata sui giornali facendo finta di non sapere. Ma le cittadine e i cittadini pisani devono sapere la verità perché è insopportabile giocare allo scaricabarile alle loro spalle. Sulle spiagge di Marina la storia è molto semplice: i leghisti, Ceccardi in testa, si sono forse dimenticati che siamo appena usciti da una pandemia e che, per chi non prende pullman per scorrazzare in Europa infischiandosene delle regole, ci sono stati mesi di stop forzato per tutte le attività. E che quando è stato possibile riprenderle, i tempi e i modi di intervento sono stati concordati insieme a loro. E dimenticano, forse, che sebbene la competenza di questi interventi sia in realtà comunale, è proprio grazie alla Regione che in tutti questi anni sono stati fatti e finanziati senza alcun aggravio organizzativo ed economico per il Comune.

A questo punto basta essere chiari: se vogliono procedere in autonomia e non ritengono più utile il sostegno che la Regione ha sempre garantito se ne facciano carico e rispondano personalmente alle cittadine e ai cittadini. A noi interessa solo una cosa: che le spiagge siano funzionali e in grado di offrire servizi adeguati a tutti coloro che anche quest'anno sceglieranno la Toscana e la nostra provincia per trascorrere qualche ora o qualche giorno di relax. Certo è che dopo due anni e mezzo il giochino di prendersi i meriti delle scelte altrui e scaricare le colpe delle proprie mancanze ha francamente stancato. E certo non passa inosservato alle tante cittadine e ai tanti cittadini che, anche a Marina, erano stati riempiti di promesse puntualmente disattese".



Tag
 
Programmazione Cinema Farmacie di turno

Ultimi articoli Vedi tutti

Cronaca

Attualità

Attualità

Attualità