Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 19:30 METEO:PISA14°21°  QuiNews.net
Qui News pisa, Cronaca, Sport, Notizie Locali pisa
sabato 01 ottobre 2022
Tutti i titoli:
corriere tv
La drammatica battaglia per l'acciaieria Azovstal di Mariupol vista con gli occhi del soldato-cameraman: le immagini

Attualità mercoledì 07 gennaio 2015 ore 06:30

Mds festeggia due anni di storia pisana

Rilevata da tre ex studenti universitari pisani, la casa editrice locale conta 25 libri pubblicati solo nel 2014



PISA — 25 libri pubblicati solo nel 2014. La casa editrice Mds festeggia i suoi primi due anni di attività e gran parte della sua storia (e delle sue storie) è tutta pisana: nata dalla precedente Mani di strega con base a Livorno, e con un interesse principalmente rivolto al mondo femminile, è stata rilevata da tre ex universitari pisani con competenze specifiche in ambito editoriale. L’editor, Elena Sbrana, il grafico Carmine Santangelo, e la presidente esperta in comunicazione e marketing, Sara Ferraioli.

Dopo lo spostamento della sede a Pisa, la decisione immediata è stata quella di un riposizionamento della casa editrice ampliando la scelta dei temi e l’individuazione di un pubblico più vasto.

“La nostra nuova idea editoriale si è sviluppata su quattro linee base che hanno coinciso con i principali obiettivi del 2014 –  racconta Sara Ferraioli –. Il primo è stato il concorso letterario, poi la ridefinizione e l’ampliamento del numero delle collane, il terzo la ristrutturazione della rivista on line e da ultimo l’individuazione di progetti o contenuti sociale da veicolare tramite i libri. Come premessa però vi è una scelta etica di base: MdS Editore non è una casa editrice a pagamento, non fa service editoriali mascherati da libri; MdS Editore fa prodotti culturali e sviluppa progetti di interesse sociale assumendone il rischio d’impresa".

L’ultimo successo in ordine temporale è stato Sulle spallette alle nove. Storia di una notte pisana: la prima tiratura è andata esaurita in tre giorni al Pisabook Festival, un progetto che ha raccolto consensi importanti ed è stato patrocinato dal Comune, dalla Provincia di Pisa e dal Cnr.

Ma il record di Copie vendute spetta al libro della scrittrice pisana Francesca Petrucci, Mia story, con il quale l'autrice racconta la storia dell'adozione di un cane, che trova una nuova casa e una nuova famiglia. "Francesca Petrucci -dicono da Mds-ha rinunciato ai diritti d'autore per sostenere la Lida". Stesso discorso per Bruna, una maialina per amica, che è la storia vera di un maiale del carcere dell’isola di Gorgona. 

Già ristampato, anche Diversamente Amore, della giornalista pisana Antonia Casini. Il libro parla di una storia d'amore tra una ragazza normodotata e un ragazzo affetto da sindrome di Down


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Nel concorso dedicato alle mamme over 56 sono state premiate anche Morena e Raffaella, rispettivamente di San Giuliano Terme e Fornacette
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Federica Giusti

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Cronaca

Attualità

Attualità

Cronaca