comscore
Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 18:05 METEO:PISA10°14°  QuiNews.net
Qui News pisa, Cronaca, Sport, Notizie Locali pisa
sabato 05 dicembre 2020
Tutti i titoli:
corriere tv
Visoni e Covid, filmato l'abbattimento di migliaia di animali in Lombardia

Cronaca martedì 08 luglio 2014 ore 15:05

Spiagge di ghiaia, Ctp vuole rinvio ma Pieroni è prudente

Ripartire a settembre è la richiesta dei commercianti e del Ctp 1. Provincia: "Dobbiamo valutare le conseguenze con le ditte"



PISA — Gli operatori commerciali e il Consiglio territoriale di partecipazione di Marina di Pisa hanno chiesto il rinvio a settembre dei lavori per la realizzazione del nuovo tratto di spiagge di ghiaia tra piazza Baleari e piazza della Gorgona. 

La richiesta è arrivata nella mattina di martedì 8 luglio durante un incontro con il presidente della provincia Andrea Pieroni. L'appuntamento è servito a fare il punto della situazione sulle problematiche del cantiere, dopo il sopralluogo avvenuto nel pomeriggio di lunedì 7.

“Dobbiamo valutare con le ditte appaltatrici quali conseguenze comporterebbe l’interruzione del cantiere – spiega Pieroni -. In particolare, il rinvio ulteriore dei lavori non dovrà ritardare eccessivamente la loro conclusione, non intaccare la prossima stagione estiva del litorale e non dovrà comportare un aggravio delle spese pubbliche”.

“Cercheremo di trovare un compromesso con le esigenze dei commercianti di Marina di Pisa – prosegue il presidente - e una soluzione potrebbe essere quella di sfruttare il mese di luglio per procedere con la parte meno invasiva dei lavori, ovvero con il ripascimento del fondale, azione che permetterebbe di rimuovere temporaneamente i pannelli posti sulla porzione di lungomare oggetto del cantiere, che tanto hanno fatto discutere. È bene ricordare – conclude Pieroni - che i lavori sono necessari per la messa in sicurezza del litorale e per difenderlo dai processi di erosione”.

Tra le proposte di Pieroni ci sono la sostituzione della pannellatura con una rete a maglie larghe e proposta di effettuare fino alla fine del mese i lavori programmati di ripascimento del fondale.

"Siamo tutti convinti che l'opera debba concludersi quest'anno - ha ribadito Pieroni -, senza andare a interessare la stagione 2015 e su questa priorità riteniamo si debba agire di conseguenza, tenendo quindi conto che la stagione invernale non consente di effettuare interventi. Per non rischiare di andare lunghi con i tempi è auspicabile dare corso all'attività prevista fino al 31 luglio, consistente nel trasporto dal mare e successivo deposito sul fondale della sabbia necessaria a fare da base alla spiaggia di ghiaia. I lavori come da programma sarebbero sospesi per tutto agosto, per poi riprendere regolarmente a settembre, con data di conclusione entro il 31 dicembre 2014".

Linda Giuliani
© Riproduzione riservata



Tag

Programmazione Cinema Farmacie di turno


Ultimi articoli Vedi tutti

Cronaca

Politica

Cronaca

CORONAVIRUS