Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 18:10 METEO:PISA16°26°  QuiNews.net
Qui News pisa, Cronaca, Sport, Notizie Locali pisa
domenica 22 maggio 2022
Tutti i titoli:
corriere tv
Anniversario Falcone, la sorella Maria: «Non dimenticherò mai la maglia verde di Borsellino alla quale mi abbracciai»

Politica domenica 16 gennaio 2022 ore 11:30

Accordo Comune-Iliad per antenne al Cep e non solo

L'impianto contestato dai residenti sarà spostato nell'area sportiva di via Vecellio. Previsti altri impianti di telefonia sul territorio comunale



PISA — E' stato siglato ed è già operativo l'accordo raggiunto tra la società Iliad e il Comune di Pisa per gli impianti di telefonia mobile sul territorio comunale. L'accordo è arrivato dopo che il Tar ha dato ragione a Iliad, ricorrente contro la revoca in autotutela da parte del Comune - di fronte alle proteste dei residenti - della concessione del suolo pubblico per l'antenna realizzata in via dell'Argine al Cep.

Questa antenna sarà spostata di qualche metro, agli impianti sportivi di via Vecellio. In più si prevedono altri impianti Iliad ai parcheggi dell'ospedale di Cisanello (via Putti), al parcheggio di via Paparelli, in via Gramustello ad Oratorio, alla Torre della Cittadella e in pertinenze ferroviarie a Sant'Ermete (via Emilia) e San Rossore (viale delle Cascine). Con il Comune che si impegna a versare ad Iliad 90mila euro più Iva "per il mancato ricavo dalla vendita di traffico agli utenti derivante dalla mancata attivazione dell’impianto Pisa Cep per il periodo compreso tra il provvedimento di diniego dell’8/4/2021 impugnato e la pubblicazione in data 24/6/2021 dell’ordinanza cautelare del Tar Toscana”.

Divenuto di dominio pubblico nelle settimane scorse, questo accordo è già stato duramente criticato dal Comitato del Cep (Antenna del Cep, per il Comitato è una beffa) e non mancano le polemiche politiche.

Per il gruppo di opposizione Diritti in Comune non c'è stata alcuna trasparenza da parte della giunta Conti mentre si tutelano gli interessi privati. "Gli abitanti del quartiere - così ricostruiscono la vicenda - si sono visti spuntare un'antenna della Iliad da un giorno all'altro sotto casa in via Tiziano Vecellio. Poi, alle loro prime rimostranze, hanno visto arrivare un baldanzoso sindaco con codazzo di partito che ha scaricato le responsabilità su un dipendente del comune assente in quel momento, e che quindi non poteva difendersi, promettendo che quell'antenna sarebbe sparita.  Dopodiché l'amministrazione ha combinato un vero e proprio pasticcio e Iliad ha fatto ricorso al TAR vedendosi dare ragione. A quel punto non solo è sparita la baldanza, ma è proprio scomparso il sindaco, che di fatto non ha mai più risposto alle domande degli abitanti del quartiere e alle richieste di incontro. E la ragione è semplice: l'amministrazione trattava con Iliad un accordo capestro nelle segrete stanze. Tra Natale e Capodanno lo abbiamo scoperto e reso pubblico: circa 100mila euro passeranno dalle casse del Comune a quelle di Iliad".

"Poi sì, l'antenna sarà spostata - osservano ancora da Diritti in Comune -: dall'angolo tra via Tiziano Vecellio e via dell'Argine in… via Tiziano Vecellio! Uno spostamento insomma di qualche decina di metri: una rivoluzione per il bene della comunità! Ma non è finita qui: nell'accordo c'è un vero e proprio piano delle antenne Iliad che investe tutta la città, con cui il Comune autorizza 6 altre postazioni. La cittadinanza viene beffata, il profitto del privato viene garantito addirittura in nome dell'utilità pubblica della sua attività.  A questo punto viene spontaneo chiedersi con quanti altri operatori questa giunta Leghista stia facendo accordi senza che nessuno ne sappia nulla, alla faccia della pianificazione partecipata che chiediamo da anni".

Per questo Diritti in Comune ha depositato due interpellanze: per capire esattamente in cosa consiste l'accordo firmato e per sapere se ci sono o si prevedono accordi con altri operatori, e in quali termini. Argomenti che saranno discussi anche in Commissione di controllo e garanzia.


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
La polizia amministrativa sanziona un club del litorale, contestando diverse violazioni. Il Comune diffida dall'attività di pubblico spettacolo
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Riccardo Ferrucci

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Cronaca

Cronaca

Cultura

Attualità