Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 17:25 METEO:PISA12°22°  QuiNews.net
Qui News pisa, Cronaca, Sport, Notizie Locali pisa
sabato 23 ottobre 2021
Tutti i titoli:
corriere tv
Quota 100, Draghi: «Non sarà rinnovata e puntiamo a un graduale ritorno alla normalità»

Attualità lunedì 03 maggio 2021 ore 08:12

Alzheimer, raccolta fondi ricordando Ghelarducci

Brunello Ghelarducci

La Fondazione Arpa lancia Neurodeg, progetto contro le malattie neurodegenerative, in onore del professore recentemente scomparso



PISA — Si chiama Neurodeg ed è il nuovo progetto voluto dalla famiglia Ghelarducci e messo in campo da Fondazione Arpa per supportare concretamente le persone afflitte da Alzheimer o da altre patologie di natura degenerativa. L’iniziativa è dedicata alla memoria del professor Brunello Ghelarducci, recentemente scomparso e da sempre al fianco della Fondazione.

Docente di Fisiologia dell’Ateneo pisano per circa 40 anni, amico storico del compianto Prof. Franco Mosca, Ghelarducci era nato a Viareggio nel 1942 e si era laureato in Medicina e Chirurgia a Pisa, in qualità di allievo del Collegio medico della Scuola Normale Superiore. Successivamente aveva conseguito la specializzazione in Neurologia e il diploma di perfezionamento alla Scuola Superiore di Studi Universitari di Perfezionamento Sant’Anna di Pisa.

Ghelarducci era noto per il suo intenso impegno, iniziato nel lontano 1969 con una serie di studi intorno alla fisiologia del sonno. Oltre a Pisa, aveva maturato prestigiose esperienze all’estero presso il laboratorio di Masao Ito e presso il Dipartimento di Fisiologia dell’Università di Tokyo.

Nel corso della sua lunga e luminosa carriera ha avuto modo di collaborare con Mike Spyer e si è spinto ad estendere i suoi studi dalle funzioni cerebellari classiche a quelle neurovegetative.

Ecco perché oggi Arpa intende intitolare alla sua figura - insignita peraltro dei titoli di membro della Royal Society of London e dell’Ordine del Cherubino - il progetto, Neurodeg, indirizzato a sostenere medici e strutture che si trovano in prima linea nel contrasto alle patologie neurodegenerative, a partire dal morbo di Alzheimer.

“Il legame tra il Prof. Ghelarducci e la Fondazione Arpa - ha ricordato il Prof. Ugo Faraguna, già allievo del docente scomparso - affonda le sue radici nell’antica amicizia collegiale con il Prof. Mosca, fondatore e per tanti anni Presidente di Arpa. Entrambi ex Allievi della Scuola Sant’Anna, nelle loro traiettorie di amicizia e di carriera hanno condiviso la missione della formazione, della ricerca e della clinica, con una visione alimentata dalle tante e generose donazioni raccolte in questi anni, con l’obiettivo di creare nuove strade di ricerca e assistenza".

“Ricordo con affetto e ammirazione il Prof. Brunello Ghelarducci - ha aggiunto il Prof. Luca Morelli, Presidente di Fondazione Arpa – per la passione con la quale ha svolto il suo ruolo di Docente e Scienziato e per l’amicizia che lo legava al mio Maestro, il Prof. Mosca. Un grande grazie va a lui per tutto quello che ci ha trasmesso ed alle persone che vorranno aiutarci per portare avanti questo cruciale progetto”.

Per sostenere il progetto “Neurodeg” è possibile effettuare una donazione spontanea alla Fondazione Arpa.

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Membro della giunta del sindaco Conti e presidente della Società della Salute della Zona Pisana, si è spenta a 49 anni
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Federica Giusti

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Attualità

Cronaca