Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 12:47 METEO:PISA15°21°  QuiNews.net
Qui News pisa, Cronaca, Sport, Notizie Locali pisa
venerdì 22 ottobre 2021
Tutti i titoli:
corriere tv
Alec Baldwin spara sul set del film Rust, muore la direttrice della fotografia: il video dall'alto del luogo della tragedia

Attualità giovedì 13 maggio 2021 ore 08:00

Ambiente e territorio, i risultati del Pit

Manutenzione del territorio e contrasto ai cambiamenti climatici. Il progetto integrato territoriale al centro di un convegno



PISA — Nuovi filari alberati nei campi, siepi e alberature, fitodepurazione, livellamento dei terreni agricoli per la difesa dall’erosione, recinzioni e dissuasori ad ultrasuoni per salvaguardare i pascoli dagli ungulati, impianti fotovoltaici, regimazioni idrauliche. 

Sono gli interventi messi in campo, dalla pianura pisana dal Monte Pisano, nell'ambito del progetto integrato territoriale (Pit), che si è aggiudicato un finanziamento di 2,6 milioni di euro classificandosi primo al bando Pit per l'anno 2016 del Psr 2014/2020 della Regione Toscana. Il programma di lavori vede insieme enti pubblici e aziende agricole, con capofila il Parco di Migliarino San Rossore Massaciuccoli e la progettazione di GreenGea SnC.

I primi risultati del progetto saranno presentati domani, nel corso del convegno Panacea (Paesaggio Agricoltura e Natura, l’Adattamento ai cambiamenti Climatici attraverso la gestione dei servizi Ecosistemici e dell’Acqua), in programma dalle 9 sulla piattaforma zoom (a questo link) e in diretta sulla pagina Facebook dell'ente Parco.

Interverranno il direttore del Parco Riccardo Gaddi; Marco Ricci consulente progettista GreenGea Snc; Mariagrazia Alabrese, Francesca Spagnuolo, Tiziana Sabbatini e Alberto Mantino per la Scuola Superiore Sant'Anna; il direttore generale del Consorzio 4 Basso Valdarno Sandro Borsacchi; il responsabile scientifico scuola Destec Università di Pisa Stefano Pagliara; l'imprenditore agricolo della Fattoria di Migliarino Martino Salviati; il sindaco di Calci Massimiliano Ghimenti; il segretario generale dell'autorità di bacino distrettuale dell’Appennino Settentrionale Massimo Lucchesi; Nicola Del Seppia dell'ufficio progetti dell'autorità di bacino distrettuale dell’Appennino Settentrionale; il presidente del Consorzio MeNSA Alessandro Agostini; Nicola Silvestri del centro di ricerche agro-ambientali “Enrico Avanzi” dell'Università di Pisa; Lorenzo Cotrozzi del dipartimento di scienze agrarie, alimentari e agro-ambientali dell'Università di Pisa e il consulente progettista GreenGea Snc Giacomo Sanavio. Le conclusioni sono affidate a Massimiliano Angori, sindaco di Vecchiano e presidente della Provincia di Pisa.

I partners del progetto sono il Consorzio di Bonifica 4 Basso Valdarno, Consorzio 1 Toscana Nord, Scuola Superiore Sant'Anna con l'Istituto Dirpolis, Scuola Normale Superiore, Dipartimento di Ingegneria e Centro di ricerche agro-ambientali “E. Avanzi” dell'Università di Pisa, Dipartimento di Architettura dell'Università di Firenze, Autorità di Bacino pilota del Fiume Serchio, Comuni di Pisa, Calci, San Giuliano Terme, Vecchiano, Vicopisano, 12 aziende agricole, le associazioni di categoria Cna e Coldiretti che hanno impegnato i rispettivi tessuti associativi fra cui alcune aziende di trasformazione alimentare.

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Con 26 nuovi casi in 24 ore, l'ultimo monitoraggio concorda con i numeri emersi negli ultimi giorni in provincia di Pisa
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Federica Giusti

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Spettacoli

CORONAVIRUS

Cronaca

Attualità