Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 19:00 METEO:PISA13°  QuiNews.net
Qui News pisa, Cronaca, Sport, Notizie Locali pisa
giovedì 02 dicembre 2021
Tutti i titoli:
corriere tv
Il portuale di Trieste no vax che protestava contro il Green pass, ora è intubato: «Ho i polmoni distrutti, sono pentito»

Attualità mercoledì 11 agosto 2021 ore 17:50

"Anche le sagre sottostanno a rigidi protocolli"

La Polisportiva 4 Strade 1969 dopo le dichiarazioni di Romoli (Confesercenti): "In fatto di restrizioni anti-Covid siamo più colpiti dei ristoranti"



PISA — "Anche gli organizzatori delle sagre devono sottostare a rigidi protocolli anti-contagio senza peraltro trarre profitto personale alcuno dagli eventi che organizzano, che sono regolarmente autorizzati". Lo scrive Marco Marconcini, presidente della Polisportiva 4 Strade 1969 di Bientina, in risposta al responsabile area pisana di Confesercenti Toscana Nord, Simone Romoli, che in una nota punta il dito sul ritorno delle sagre, parlando di “Concorrenza sleale nei confronti della ristorazione".

"La nostra associazione - spiega Marconcini- ha organizzato la sagra denominata grigliata e sgabei sotto le stelle presso lo spazio sagre del circolo Il Risorgimento di Bientina, dove, tra l’altro, abbiamo la nostra sede legale e quindi ci sentiamo tirati in causa".

Il presidente della Polisportiva bientinese ci tiene a puntualizzare alcuni aspetti. "La nostra - sottolinea Marconcini- è una organizzazione no-profit, pertanto il ricavato proveniente dalla sagra è reinvestito nelle attività sportive e sociali sul territorio. Nell’articolo si parla di sagre per oltre 10 giorni consecutivi e/o 2/3 fine settimane consecutivi: non è il nostro caso: noi abbiamo pubblicato manifesti dove sono riportate le date di 3 week end: uno a Luglio(23-24-25), uno ad Agosto(6-7-8) e uno a Settembre (10-11-12)". Questo per sottolineare che "Non si tratta di week end consecutivi e, peraltro, organizzati da due associazioni in collaborazione". 

"In fatto di restrizioni anti Covid - aggiunge il presidente della Polisportiva 4 Strade 1969 - siamo addirittura più colpiti dei ristoranti tradizionali: nei ristoranti si può accedere senza green pass se si consuma nei tavoli all’aperto, per le sagre, anche se esclusivamente all’aperto, è necessaria la Certificazione verde Covid; naturalmente anche per noi sono in vigore tutto gli altri aspetti del protocollo anti Covid, come dispenser con sanificante distribuiti negli spazi della sagra, obbligo di mascherina per gli operatori, igienizzazione frequente delle mani per operatori e ospiti".

"È vero - precisa il presidente della Polisportiva- le sagre non subiscono la pressione fiscale alla quale invece deve sottostare un ristorante, ma anche gli organizzatori delle sagre devono sottostare a rigidi protocolli anti-contagio".


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Il tracciamento dei contagi aggiornato alle ultime ventiquattro ore e il punto sui ricoveri nelle aree Covid degli ospedali pisani
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Nicola Belcari

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Politica

Politica

Attualità