Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 16:00 METEO:PISA13°20°  QuiNews.net
Qui News pisa, Cronaca, Sport, Notizie Locali pisa
lunedì 25 ottobre 2021
Tutti i titoli:
corriere tv
Maltempo in Sicilia: auto travolte dal fango a Scordia, si cercano dispersi

Politica martedì 06 luglio 2021 ore 15:38

"Anomala riduzione del personale antincendio"

Galletti (M5s) chiede spiegazioni: “Regione riduce l’organico nel Centro provinciale Aip di Pisa. Anomalia estesa anche alle altre province?"



PISA — A meno di un mese dall’annuncio della nuova campagna estiva dell'Aib, l’Organizzazione Regionale per la Prevenzione degli incendi boschivi in Toscana, il Movimento 5 Stelle denuncia "una grave anomalia" alla vicepresidente della Regione e assessora alle politiche agricole Stefania Saccardi. L’ Assessora dovrà rispondere ad un’interrogazione della capogruppo Irene Galletti, spiegando le ragioni che hanno portato alla riduzione di personale di competenza regionale nel Centro Operativo per l'antincendio boschivo di Pisa, e chiarendo se tale problematica sia estesa anche ad altre province toscane.

“Ci viene segnalato che nei mesi di Luglio e Agosto, tra i più a rischio per gli incendi boschivi - ha commentato Galletti -, il Direttore della Difesa del Suolo e Protezione Civile avrebbe negato la disponibilità di personale del proprio ufficio territoriale, per i giorni in cui dovrebbe cooperare alla copertura dell’orario 8 – 20 presso il Centro Operativo Provinciale Antincendi Boschivi di Pisa (COP AIB), coordinamento che, ricordiamo, deve essere composto da tre persone per ogni turno. Una riduzione di organico che lascerebbe scoperti ben 24 turni".

“Chiediamo le ragioni di questa mancanza all’Assessora Stefania Saccardi, e di sapere se la Provincia di Pisa sia l’unica ad aver subito questa riduzione di organico o ce ne siano altre. La chiusura di un Centro Operativo Provinciale Aib - ha sottolineato la consigliera regionale del M5s - comporta che la gestione dei volontari e del coordinamento venga reindirizzata alla Sala Operativa Unificata Permanente (SOUP) di Firenze, anche in orario diurno, così come avviene in notturna dalle 20 alle 8, nei giorni in cui il personale dell’Ufficio Difesa del Suolo dovrebbe invece essere in servizio insieme al personale degli altri enti.”

“Le conseguenze sul servizio sono facilmente immaginabili - ha concluso Galletti -: Saccardi saprà bene quanto sia importante una presenza locale per la gestione degli interventi antincendio sui patrimoni boschivi, perché conoscere le peculiarità del territorio dove si va a operare è essenziale, soprattutto in una situazione di emergenza. Se dovesse confermare questa assurda anomalia, le chiediamo di ripristinare immediatamente la piena operatività diurna del centro pisano e di tutti i centri provinciali che dovessero trovarsi in una situazione analoga”.

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Previsto un momento pubblico di raccoglimento e ricordo, per salutare la dottoressa e assessora comunale scomparsa a 49 anni
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Sport

CORONAVIRUS

Cronaca

Cronaca