comscore
Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 18:00 METEO:PISA12°  QuiNews.net
Qui News pisa, Cronaca, Sport, Notizie Locali pisa
sabato 23 gennaio 2021
Tutti i titoli:
corriere tv
Moratti furiosa: «Errore del governo, danno enorme per la Lombardia»

Cronaca mercoledì 26 agosto 2020 ore 19:00

Arrestato un rapinatore seriale

E' un uomo di soli 32 anni, che la Polizia ha fermato nella sua abitazione di Ghezzano, Si è reso protagonista di diverse rapine



PISA — All’alba di questa mattina, la Polizia pisana ha tratto in arresto un rapinatore seriale che, tra gli anni 2009 e 2012, si era reso responsabile di numerose rapine, commesse anche assieme ad altri complici, in vari luoghi della provincia. 

Gli obiettivi prescelti, in particolare, erano uffici postali e supermercati dove, solitamente, l'uomo colpiva col volto travisato e, a volte, anche armato.

Il 32enne è stato raggiunto dagli uomini della Squadra Mobile della Questura di Pisa mentre si trovava ancora nell’appartamento di residenza a Ghezzano, dove gli agenti gli hanno notificato un ordine di carcerazione per  espiare una condanna definitiva a quattro anni e otto mesi di reclusione, emessa dalla Procura della Repubblica di Pisa, per tre episodi di rapina commessi proprio nel corso di quegli anni.

La prima nel luglio del 2009, all’ufficio postale di San Frediano a Settimo. L’anno successivo l’uomo, in concorso con il cugino ed un altro complice, ha messo in atto un colpo ad un supermercato della Valdera. Il terzo episodio, rocambolesco come dinamica, è avvenuto nel 2011 quando, dopo aver portato via con violenza un furgone dell’azienda TNT al conducente con all’interno ancora dei pacchi da consegnare, ha tentato di scappare assieme al cugino, per poi venire bloccati e denunciati dopo una fuga avvenuta sulla Firenze Pisa Livorno.

Tutti questi episodi criminali hanno portato prima al rinvio a giudizio e successivamente a tre pronunce di condanna, confermatasi nei vari gradi di giudizio. 

Rimangono pendenti in attesa di condanna definitiva anche altri episodi di rapina e ricettazione, per i quali il marocchino era stato anche in passato arrestato.



Tag
Programmazione Cinema Farmacie di turno

Ultimi articoli Vedi tutti

Cronaca

CORONAVIRUS

Cronaca

Cronaca