Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 18:09 METEO:PISA9°  QuiNews.net
Qui News pisa, Cronaca, Sport, Notizie Locali pisa
sabato 22 gennaio 2022
Tutti i titoli:
corriere tv
Diana, l'arbitro vittima di revenge porn: «Sui social i miei video privati, è un porcile, aiutatemi»

Politica lunedì 23 luglio 2018 ore 08:35

Articolo Uno rilancia l'azione su Pisa

Il nuovo coordinamento pisano di Articolo Uno

Articolo Uno rilancia la propria azione sul territorio pisano e punta sui giovani eleggendo i nuovi coordinamenti, provinciale e comunale



PISA — Articolo Uno ha presentato i nuovi coordinamenti, provinciale e cittadino, eletti nell'assemblea provinciale. 

I coordinatori, il crespinese Andrea Califano (dottorando di 27 anni) per il provinciale e il pisano Andrea Marchetti (35 anni, avvocato e ricercatore) per il cittadino, hanno evidenziato come il movimento sia impegnato in un'operazione di rinnovamento e ascolto: tra i componenti rientrano alcuni giovani che vogliono mettere a disposizione le loro forze e le loro competenze per "Tornare ad allacciare anche sul nostro territorio rapporti con associazioni, comitati, liste civiche e con molti cittadini delusi dall'attuale situazione politica e dallo sfarinamento complessivo delle forze della sinistra". 

Tra i nomi, Elisa Gini, diciannovenne di Pontedera, Virginia Volpi (22 anni) e Angelo Cuzzola (27 anni). 

"Le priorità in questo momento sono due - ha precisato Andrea Califano: allargare il più possibile l'interesse, il coinvolgimento e la partecipazione in vista del processo costitutivo di Liberi e Uguali, e iniziare a lavorare, soprattutto con l'ascolto di chi sul territorio si impegna nelle varie piccole e grandi situazioni problematiche, in vista delle elezioni amministrative del 2019, che riguarderanno alcuni importanti comuni della provincia in cui non vogliamo si ripeta quanto successo a Pisa". 

E qualche commento proprio sulle prime mosse della Giunta pisana lo ha rilasciato Andrea Marchetti: "Si è trattato di una falsa partenza: la destra aveva fatto una campagna elettorale tutta improntata sul cambiamento e sulla legalità, e a un mese dalle elezioni ci troviamo con una maggioranza bloccata per l’elezione di un presidente del consiglio comunale incompatibile e per la nomina, gravemente inopportuna, di un assessore coinvolto in una vicenda giudiziaria che vede vittima una donna e che si è conclusa con una condanna al risarcimento del danno. È piuttosto singolare parlare di rispetto delle regole e sicurezza se non sono per prime le istituzioni cittadine ad informare pienamente l’esercizio delle funzioni amministrative e l’attività politica in generale ai principi di trasparenza e legalità”.


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Ore di apprensione e ricerche per la scomparsa di un dipendente pubblico che non ha fatto ritorno a casa. In campo anche le unità cinofile
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Federica Giusti

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Sport

Cronaca

Cronaca