Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 19:30 METEO:PISA20°29°  QuiNews.net
Qui News pisa, Cronaca, Sport, Notizie Locali pisa
mercoledì 19 giugno 2024
Tutti i titoli:
corriere tv
Gaza, il ponte della vergogna: flop della logistica americana
Gaza, il ponte della vergogna: flop della logistica americana

Politica domenica 09 giugno 2024 ore 17:00

Auletta all'attacco sulla questione rifiuti

La Tari più cara tra i capoluoghi di provincia in Italia dà l'assist al capogruppo di Una Città in Comune: "Dati di differenziata insufficienti"



PISA — Ciccio Auletta, di Una Città in Comune, si è espresso così a riguardo della gestione dei rifiuti per la città di Pisa: "Sperando di ottenere qualche vantaggio in termini di costi si vuole abbandonare definitivamente la raccolta porta a porta, sostituendola con l'installazione di nuove postazioni di cassonetti in città. Una strategia fallimentare che viene da lontano. Complice il fatto che nella nostra città l’assessorato all'ambiente è sempre stato vissuto come una grana e non è mai stato affidato a qualcuno di competente in materia, non abbiamo mai avuto una vera strategia per i rifiuti".

Il consigliere ha fatto riferimento anche ai dati della raccolta differenziata. "Percentuali assolutamente insufficienti - ha aggiunto - che arrivano a mala pena al 65% e un conseguente costo del servizio, e quindi della tariffa della Tari, schizzato al livello più alto d’Italia".

"Le questioni ambientali sono questioni serie - ha proseguito Auletta - riguardano il nostro futuro e la sostenibilità dei nostri stili di vita e richiedono la capacità di gestire sistemi complessi. Basta agli improvvisati incompetenti, è necessario prendere esempio dai migliori casi già realizzati e saperli adattare alla nostra realtà. Ma ancor prima è una questione di scelte politiche: questa amministrazione, ormai l’abbiamo capito, ritiene l’emergenza ambientale una questione ideologica inventata dalla sinistra, ignorando la realtà".

"I dati lo dicono chiaramente, basterebbe studiarli - ha concluso - la procedura più efficace si è rivelata quella del porta a porta, investendo sulla qualità e sulle tutele per i lavoratori e le lavoratrici che lo svolgono, con tariffazione puntuale, ossia pagando in base a quanti e quali rifiuti si producono, insieme con una vera e propria strategia per i rifiuti zero: dai percorsi di educazione ambientale nelle scuole, all’economia circolare più avanzata".


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Dal corteo fluviale al Trofeo Lega Navale fino ai 1.500 metri controcorrente del Palio: la festa del patrono si conclude con la festa dei rossi
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Gianni Micheli

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Cronaca

Attualità

Attualità