Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 18:30 METEO:PISA10°21°  QuiNews.net
Qui News pisa, Cronaca, Sport, Notizie Locali pisa
mercoledì 27 ottobre 2021
Tutti i titoli:
corriere tv
Bollette in aumento e prezzo del gas alle stelle: le 5 ragioni dietro alla crisi energetica

Politica martedì 27 aprile 2021 ore 16:00

"Dov'è il permesso per i monopattini Helbiz?"

Auletta (Dic) chiede come mai Helbiz non ha presentato la Scia in Comune per l’inizio dell’attività. "Comune e Pisamo chiariscano subito"



PISA — "Il 25 Gennaio - ricorda il consigliere di opposizione Francesco Auletta (Diritti in Comune) - la trasmissione Report mandava in onda una puntata dedicata al “Mago di Helbiz”, facendo riferimento all’azienda che per prima ha portato lo sharing dei monopattini in Italia e domandandosi “che responsabilità hanno le pubbliche amministrazioni e lo stato italiano nelle mancate verifiche sulle società incaricate di condurci nella mobilità del futuro?”. A seguito delle preoccupanti informazioni su Helbiz, che emergevano dal servizio di Report, il nostro gruppo consiliare ha subito chiesto (9 Febbraio) al Comune di Pisa e a Pisamo se e quali verifiche fossero state presentate da Helbitz e dall’altra azienda che gestisce il servizio di noleggio dei monopattini".

Ebbene, "giovedì 22 Aprile - prosegue ancora Auletta -, essendo passati ben 66 giorni dalla prima richiesta (a cui erano seguiti solleciti), e non essendo pervenuta alcuna risposta né da parte dell’Amministrazione Comunale né da parte di Pisamo, abbiamo diffidato l’amministrazione comunale al rispetto della normativa sulla trasparenza e l’accesso agli atti da parte dei consiglieri comunali. Esattamente il giorno successivo, venerdì 23 Aprile, è arrivata la risposta da parte del Suap (Sportello Unico per le Attività Produttive) del Comune di Pisa: “non è emersa alcuna SCIA (Segnalazione Certificata di Inizio Attività) presentata dal nominativo in oggetto”. Peccato che il bando per i monopattini elaborato da Pisamo all’articolo 10 prevedesse che: “Ai soggetti affidatari (…) sarà rilasciata dalla Pisamo srl l’autorizzazione da allegare all’atto della presentazione Telematica della Segnalazione Certificata di inizio attività presso il Suap del Comune di Pisa, senza la quale non può essere dato inizio al servizio”. Dalla stessa risposta degli uffici Suap risulta invece che l’altra azienda, Bit Mobility S.r.l., ha regolarmente presentato la SCIA così come richiesto dal bando, mentre per quanto riguarda la Helbiz “il personale di questo ufficio ha provveduto ad effettuare ulteriori verifiche espressamente riferite al nominativo in oggetto, ma neanche da tali ricerche è emersa alcuna pratica riferita a tale società” ".

"Evidentemente nel caso di Helbiz è mancato un passaggio indispensabile, ovvero quello di depositare la Scia - sottolinea il consigliere di opposizione -, e nonostante ciò Helbiz ha comunque avviato il servizio. Ci chiediamo come sia possibile che nessuno abbia mai verificato che non è mai stata depositata in Comune la Scia fino a quando non lo abbiamo insistentemente chiesto? Come è possibile che Pisamo non abbia verificato che Helbiz ha avviato il servizio senza mai ricevere la Scia dal Comune alla luce di quanto previsto dal bando? Come è possibile che Pisamo abbia autorizzato il servizio stesso senza questa documentazione? Da mesi abbiamo sollecitato Pisamo darci delle risposte sulle verifiche su Helbiz senza alcun esito e per questo abbiamo chiesto l’intervento della Prefettura nei confronti della società a fronte di questo comportamento omissivo. Il Comune e Pisamo devono chiarire urgentemente questa vicenda su cui le ombre si fanno sempre più fosche".

Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Il Coordinamento dei comitati cittadini lamenta scarsi controlli notturni e il dilagare in centro della mala movida. "Si rischia lo spopolamento"
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Nadio Stronchi

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Politica

Attualità

Sport

Lavoro