Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 20:00 METEO:PISA21°27°  QuiNews.net
Qui News pisa, Cronaca, Sport, Notizie Locali pisa
venerdì 06 agosto 2021
Tutti i titoli:
corriere tv
Vaccini, Speranza: «Unico strumento per chiudere questa stagione difficile»

Politica giovedì 24 giugno 2021 ore 18:30

Aumenti Tari in arrivo per famiglie e imprese

Il sindaco Conti e l'assessore Bedini

Incrementi dovuti all’introduzione del metodo Arera e al costo del personale Geofor. Previste alcuni sconti, per le opposizioni non sufficienti



PISA — Nuovi parametri stabiliti a livello nazionale nel calcolo delle tariffe sui rifiuti (Tari) determineranno per il 2020 aumenti significativi anche per i cittadini e le imprese del Comune di Pisa. Sono previsti aumenti medi dell'11%. Questa mattina il sindaco Michele Conti, con l’amministratore unico di Sepi Iacopo Cavallini, hanno spiegato le ragioni dei prossimi aumenti e annunciato iniziative per calmierare la Tari per alcune fasce di popolazione e di imprese. Inoltre, è stato annunciato lo slittamento della prima rata della Tari al 31 Ottobre, confermata la seconda rata al 15 Dicembre. 

In consiglio comunale, nel pomeriggio, queste agevolazioni sono state ritenute insufficienti dalle opposizioni, secondo le quali l'amministrazione avrebbe potuto attingere dall'avanzo di bilancio per calmierare ulteriormente, o addirittura azzerare, gli aumenti Tari.

L'aumento della Tari scatta in automatico poiché è previsto il principio della copertura integrale dei costi di investimento e di esercizio. "Se è pur vero che l’aumento dei piano finanziario su base annua è del 6.5% - ha spiegato il sindaco Conti -, purtroppo l’aumento netto in termini di spesa di piano finanziario da coprire, avendo lasciato le tariffe invariate nel 2020, è di quasi il 12%, con un aumento medio di circa il 10,95%. Il Comune, quindi, si è trovato nell’impossibilità di contenere questi aumenti, perché ha voluto prima di tutto garantire un pari livello nella qualità dei servizi offerti a cittadini e imprese".

"Fra le ragioni dell’aumento - ha aggiunto il primo cittadino - non possiamo non rilevare come negli ultimi mesi Geofor abbia assunto a tempo indeterminato la totalità del personale che risultava in precedenza impiegato presso cooperative di servizi con una paga molto bassa. È quindi iniziato un piano di assunzioni che ha avuto effetti significativi negli ultimi esercizi di Geofor. Basta confrontare i dati dei bilanci 2019 e 2020, con il budget 2021 per verificare come il costo di personale aziendale sia lievitato da circa 14 milioni del 2019 a circa 34 milioni del 2021, con una riduzione, invece, meno che proporzionale del costo dei servizi e delle esternalizzazioni. Parità di salario a parità di mansioni non è soltanto uno slogan da campagna elettorale, ma un impegno giusto e rispettato nel quale questa amministrazione ha creduto fermamente e che non poteva certo essere a saldo zero: assumere personale con contratti dignitosi, adeguati alla categoria e alla mansione, è risultato un percorso con conseguenze facilmente comprensibili in termini di bilancio".

Per calmierare gli aumenti, ha quindi annunciato Conti, "abbiamo definito un budget di 500mila euro dal bilancio comunale a sostegno delle famiglie, delle giovani coppie, di anziani e nuclei familiari con portatori di handicap; mentre per le aziende potremo attingere a un fondo nazionale di circa 1,7 milione di euro".

Per le attività, in particolare, sono previsti sconti in bolletta attorno tra il 38 e 33% per le categorie economiche e sottocategorie che sono state chiuse anche nel 2021 in forza di provvedimenti governativi, e anche per quelle che sono state limitate in termini di aperture ed esercizio delle attività. 

Sono 2742 in tutto le attività pisane che beneficeranno dello sconto del 38%: musei, associazioni sportive, cinema, sale congressi e teatri, magazzini delle attività oggetto di limitazioni e riduzioni, campeggi, impianti sportivi, esposizioni, negozi abbigliamento e beni durevoli interessati dalle chiusure, negozi di tende, tappeti e tessuti, parrucchieri ed estetisti, sale da ballo e locali ricreativi.

Sconto del 33%, invece, per le attività che hanno subito limitazioni: campeggi, alberghi con ristorante, affittacamere e alberghi, ristoranti, trattorie, pizzerie e pub, mense, hamburgherie e birrerie, bar, caffè e pasticcerie.

Per quanto riguarda le famiglie, invece, i 500mila euro annunciati saranno destinati soprattutto a nuclei con basso reddito. "L’amministrazione - ha detto in proposito Conti - sta studiando, con gli uffici comunali e con Sepi, la definizione di nuovi specifici bandi, sul modello di quelli dell’anno 2020, indirizzati a nuclei familiari di giovani under 30 e a famiglie al di sotto di un determinato parametro di Isee".

Queste azioni si aggiungono a quelle già deliberate entro il termine del 30 Aprile che avevano introdotto alcune modifiche al regolamento del tributo prevedendo sgravi e riduzioni in precedenza non contemplati, che puntavano in modo particolare ad alleggerire il carico della tassa su alcune categorie particolari, dalle famiglie con disabili agli anziani ultra 65enni.

"Nel corso dell’anno, infine, - ha annunciato in conclusione il primo cittadino - l’Amministrazione punterà, con la Sepi, anche alla definizione di uno specifico studio relativamente alla produzione dei rifiuti e all’analisi dei coefficienti di calcolo della tariffa, tenendo conto delle esperienze di città confrontabili con Pisa in termini di dimensionamento e produzioni dei rifiuti. L’obiettivo, anche qui, è quello di andare a definire, per il 2022, alcuni interventi mirati che consentano di calibrare in maniera più sostenibile il carico tra le varie categorie di utenze merceologiche. Dopo le recenti novità che hanno visto l’assegnazione da parte di Ato Toscana Costa del servizio rifiuti per 15 anni a RetiAmbiente spa, e tramite questa a Geofor come società operativa locale per l’area pisana, l’Amministrazione Comunale, con il proprio Ufficio Ambiente, continuerà a monitorare l’attività del gestore affinché si definiscano obiettivi di efficientamento nei servizi, ma al tempo stesso si continui a garantire un immutato livello di servizi".

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Vittima della rapina una donna di 30 anni che dopo l'episodio è stata trasportata al pronto soccorso per le ferite riportate
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Riccardo Ferrucci

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

CORONAVIRUS

Cronaca

Attualità

Attualità