Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 15:41 METEO:PISA12°19°  QuiNews.net
Qui News pisa, Cronaca, Sport, Notizie Locali pisa
giovedì 06 maggio 2021
Tutti i titoli:
corriere tv
Omicidio Cerciello, la vedova in lacrime: «Questa sentenza non mi riporterà Mario»

Attualità martedì 23 marzo 2021 ore 16:09

Flash mob degli ambulanti sotto la Torre

Boni (Consorzio Pisa dei Miracoli): "Il nuovo piano di ricollocazione disattende mesi di confronto. 90 famiglie sono in ginocchio ormai da anni"



PISA — Un flash mob sotto la Torre nel giorno del Capodanno Pisano. Gli ambulanti del Duomo scendono in piazza per far sentire simbolicamente la loro voce in merito al nuovo piano di ricollocazione delle bancarelle dell’area monumentale (vedi articoli collegati).

Ad esporre le ragioni della protesta è il presidente del Consorzio Pisa dei Miracoli Gianmarco Boni. "Si tratta di una prima iniziativa, pacifica e nel totale rispetto dei protocolli sanitari, per confermare la nostra contrarietà al progetto che ci ha presentato l’assessore Paolo Pesciatini - spiega Boni -. Un progetto che ha disatteso i lunghi mesi di confronto con l’amministrazione e che presenta alcuni dei punti peggiori inseriti in quelli presentati dagli assessori Forte e Ferrante e che avevamo combattuto con forza. Tra l’altro al fianco di chi, lo stesso Paolo Pesciatini, oggi sostiene il nuovo progetto".

"Il flash mob  - aggiunge Boni-vedrà tutti gli ambulanti compatti, con il sostegno della Confesercenti Toscana Nord, in un giorno simbolo per Pisa. Per far capire, ancora una volta, che 90 famiglie sono in ginocchio ormai da anni”.

Non è la prima volta che i bancarellai protestano in occasione del Capodanno Pisano. Era già successo nel marzo 2013, pochi mesi prima del loro sgombero, quando esposero la bandiera rossocrociata listata a lutto.

“Sosteniamo gli operatori in questa manifestazione pacifica –  commenta il presidente area pisana di Confesercenti Toscana Nord, Luigi Micheletti – convinti della necessità di rimettere mano ad un piano di ricollocazione che disattende tutti i precedenti incontri avuti con l’amministrazione comunale. Occorre coraggio da parte di Palazzo Gambacorti nel portare avanti rivendicazioni legittime che secondo noi sono compatibili con l’area monumentale”.

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
I report di Regione e Asl segnalano 71 nuove positività in provincia di Pisa. Ecco i numeri che fotografano le ultime 24 ore
Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Nicola Belcari

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

CORONAVIRUS

Attualità

Attualità