Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 20:30 METEO:PISA11°  QuiNews.net
Qui News pisa, Cronaca, Sport, Notizie Locali pisa
giovedì 27 gennaio 2022
Tutti i titoli:
corriere tv
Elisabetta Belloni e il suo pensiero su donne e carriera diplomatica

Politica sabato 26 settembre 2020 ore 19:00

Comunali, Betti allarga ancora la coalizione

Michelangelo Betti

Ulteriore allargamento della coalizione che sosterrà Michelangelo Betti al ballottaggio del 4 e 5 ottobre. Dopo Masi accordo con Poli



PISA — "Al termine di alcuni giorni di confronto la coalizione guidata da Michelangelo Betti ha raggiunto l'accordo con la lista "Lavoro Sviluppo e Ambiente" e il Movimento 5 Stelle, con il loro candidato a sindaco Fabio Poli."

Lo comunica lo stesso candidato del centro sinistra Michelangelo Betti, che proprio ieri aveva concluso l'apparentamento con un altro candidato a sindaco, Cristiano Masi.


"I due raggruppamenti hanno raggiunto l'intesa per un apparentamento formale, che sancisce la costituzione di una vera e propria nuova coalizione. Non una mera indicazione di voto, ma l'idea di un'intesa che parte dalla ridefinizione dei contenuti programmatici. Un passaggio che consente di ampliare ulteriormente il fronte della coalizione di centro sinistra", è stato spiegato.

Per Betti e Poli un accordo nato su base programmatica. Al centro del confronto una serie di priorità evidenziate dal Movimento 5 Stelle e dalla lista civica che il candidato della coalizione di centrosinistra ha concordato di inserire nel futuro programma di mandato, da depositare ufficialmente in caso di successo elettorale.

"Nello specifico i punti di programma che sanciscono l'intesa sono questi", si spiega in una nota:
"- avviare sin da subito un piano organico della regimazione delle acque per dare finalmente una soluzione definitiva e durevole al problema degli allagamenti;
- l'istituzione immediata della “cabina di regia” tra forze di maggioranza, opposizione e rappresentanze sociali ed imprenditoriali per contrastare la crisi economica dovuta alla pandemia;
- assunzione immediata di un atto relativo alla discarica del “Tiro a segno”, affinché quel sito non subisca ulteriori espansioni anche a seguito della vicenda che riguarda il sito della “Grillaia”;
- la revisione della macchina comunale per definire una struttura organizzativa di alto profilo (nomina di dirigenti qualificati) ed un forte potenziamento dell’Ufficio E.I.R. (Europa, Italia, Regione) per intercettare finanziamenti europei;
- operare una svolta radicale nel ciclo dei rifiuti urbani e candidare il Comune di Cascina ad una posizione di rilievo all'interno di “Retiambiente”;
- il rilancio della città di Cascina attraverso un ruolo di spicco nel panorama scientifico e tecnologico valorizzando le eccellenze nazioni ed internazionali presenti sul territorio;
- l'istituzione di una mensa comunale per persone meno abbienti;
- l'istituzione della casa della salute e di una Unità Speciale di Continuità Assistenziale dedicata alla gestione della pandemia in atto".

"E' già possibile dire che questa intesa può rappresentare un nuovo modello amministrativo. Cascina si propone come laboratorio politico sia a livello locale che a livello nazionale", ha aggiunto Betti.


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Il caso, riguardante l'ospedale Santa Chiara, è stato portato all'attenzione pubblica dalla trasmissione di Rete4 "Fuori dal coro"
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Gianni Micheli

QUI Condoglianze

Qui Condoglianze - Elenco necrologi

Giancarlo Chiellini

Giovedì 27 Gennaio 2022
Onoranze funebri
BIASCI Lorenzana Collesalvetti Casciana Terme
Onoranze Funebri


Ultimi articoli Vedi tutti

Cronaca

Attualità

Attualità