Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 16:35 METEO:PISA20°25°  QuiNews.net
Qui News pisa, Cronaca, Sport, Notizie Locali pisa
giovedì 05 agosto 2021
Tutti i titoli:
corriere tv
Valentino Rossi annuncia: «Mi ritirerò a fine stagione»

Politica venerdì 24 maggio 2019 ore 16:33

Consorzio Bonifica, salta elezione presidente

Dopo le consultazioni e la vittoria della lista Territori capeggiata da Giacomo Sanavio, l'assemblea non ha raggiunto il numero legale



PISA — Il fatto è stato raccontato dalle Segreterie Provinciali di Flai-Cgil e Fai-Cisl di Pisa che hanno scritto un duro comunicato su quanto avvenuto parlando di “Irrispettoso comportamento della politica, che mette a rischio la salvaguardia del territorio e dell’occupazione. Ora prevalga il senso di responsabilità

"Lo scorso mese di aprile - proseguono i sindacati - si sono svolte le elezioni per il rinnovo degli organismi dirigenti dei 6 Consorzi di Bonifica della Toscana. Era molto atteso ed auspicato da tutti il rinnovo dell’amministrazione al Consorzio 4 Basso Valdarno, con sede a Pisa, che ha riunito i Consorzi Fiumi e Fossi, Padule di Fucecchio e Val D’Era, che è stato commissariato dalla Regione Toscana da gennaio 2018. 

Dobbiamo constatare con disappunto che, a seguito di regolari e democratiche elezioni, costate svariate migliaia di euro dei contribuenti, non si è stati capaci di eleggere il presidente, l’ufficio di presidenza e convalidare l’assemblea consortile, per mancanza del numero legale dei componenti. Oltre ad essere un comportamento irrispettoso nei confronti di chi si è recato a votare, siamo preoccupati poiché l’ente, senza presidente ed assemblea dei consorziati, resta nella situazione di stallo che si protrae ormai da 18 mesi a questa parte, compromettendo l’efficienza delle attività di salvaguardia del territorio e bloccando gli accordi per la salvaguardia dell'occupazione e dei diritti dei lavoratori. 

Visto che i Consorzi di Bonifica, in questo momento, sono i soli che fanno manutenzione e salvaguardia del territorio, come Segreterie Provinciali chiediamo alla politica di mettere davanti a qualsiasi dinamica di partito o di potere, il senso di responsabilità ed il rispetto nei confronti dei cittadini che hanno votato perché pagano la tassa di bonifica e che si aspettano di vedere alla guida dell’ente le persone che sono state scelte da loro".

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Parcheggi Ospedale Cisanello: dal 1 settembre il "C" a pagamento per favorire il ricambio delle auto. Accordo con i sindacati
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Riccardo Ferrucci

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Cronaca

Attualità