Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 18:00 METEO:PISA18°30°  QuiNews.net
Qui News pisa, Cronaca, Sport, Notizie Locali pisa
mercoledì 04 agosto 2021
Tutti i titoli:
corriere tv
Maltempo, nuovi allagamenti sul lago di Como

STOP DEGRADO lunedì 21 giugno 2021 ore 08:51

"Da due notti il quartiere è tutto al buio"

Un tratto di via Mazzini completamente al buio

"Strade e vicoli appena rischiarati dalle luci delle attività, se ci sono. Non c'è sicurezza" denuncia a "Stop Degrado" una residente in Sant'Antonio



PISA — Nuova segnalazione a "Stop Degrado" dal quartiere Sant'Antonio. "Da due notti il quartiere Sant'Antonio è tutto al buio - denuncia una cittadina -. Tutti i lampioni sono spenti e strade e vicoli sono appena rischiarati dalle luci delle attività, se ci sono. Non c'è sicurezza e chi torna a casa a piedi ha da aver paura, tanta paura".

L'insegna dell'Hotel Bologna

"In via Mazzini - racconta - ci si salva solo all'altezza dell'Hotel Bologna, la cui insegna luminosa rischiara un tratto di strada. In via Alberto Mario, invece, non ci sono attività ed è buio pesto: l'unica flebile luce, all'angolo con via Sant'Antonio, è quella che illumina l'immaginetta con la Madonna... E anche in via Sant'Antonio tutti i lampioni sono spenti".

"Stop degrado" è la rubrica di QUInews Pisa cui i lettori possono inviare segnalazioni con foto su ciò che ritengono situazioni di degrado inaccettabili. Le segnalazioni posso essere fatte sia via mail, a pisa@quinews.net, sia tramite i canali social o al numero Whatsapp 331.7500733.

L'immagine mariana all'angolo tra via Sant'Antonio e via Alberto Mario

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Il furto è avvenuto in Corso Italia. Il ladro è stato rintracciato e arrestato da una pattuglia della polizia municipale
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Davide Cappannari

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Politica

CORONAVIRUS

Attualità

Cronaca