Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 17:30 METEO:PISA14°23°  QuiNews.net
Qui News pisa, Cronaca, Sport, Notizie Locali pisa
giovedì 06 ottobre 2022
Tutti i titoli:
corriere tv
Dentro la prima linea di Kherson, tra carri armati distrutti, morti e russi in fuga

Attualità venerdì 15 luglio 2022 ore 16:01

Emergenza volontariato, i sindaci scrivono a Giani

La riunione con le associazioni di volontariato della SdS Zona Pisana

Il Presidente SdS Di Maio: “A rischio il proseguimento i servizi essenziali per i cittadini”. La richiesta d’incontro formalizzata con una lettera



PISA — “Chiediamo un incontro urgente al Presidente della Regione Eugenio Giani per discutere e trovare soluzioni che diano risposta grave crisi che sta attraversando il mondo del volontariato: in ballo c’è il proseguimento di servizi essenziali per la cittadinanza e, in molti casi, l’esistenza delle stesse associazioni”. A nome di tutti i sindaci della Zona Pisana parla così il presidente della Società della Salute di area, Sergio Di Maio, primo cittadino di San Giuliano Terme. 

Questa mattina i sindaci hanno partecipato ad una riunione che si è svolta nella sede della SdS Pisana su richiesta delle associazioni pisane del volontariato, da cui è nata una lettera per il presidente della Regione Toscana. “Abbiamo convenuto tutti - ha riferito Di Maio - sul fatto che sia fondamentale che l’incontro con la Regione si svolga il prima possibile e che vi partecipino anche l’assessore regionale alla salute Simone Bezzini, il responsabile della direzione salute e welfare Federico Gelli e la direttrice generale dell’Ausl Toscana Nord Ovest Maria Letizia Casani”.

La richiesta è già stata formalizzata in una lettera che sarà sottoscritta da tutti i sindaci dei nove comuni della Zona Pisana (Calci, Cascina, Crespina-Lorenzana, Fauglia, Orciano Pisano, Pisa, San Giuliano Terme, Vecchiano e Vicopisano). La novità della riunione di questa mattina è proprio questa: la richiesta d’incontro non arriva dalle associazioni ma direttamente dai primi cittadini che si sono schierati con nettezza e concretezza accanto al volontariato.

La situazione d’altronde è grave e lo hanno detto con forza i coordinatori delle organizzazioni di volontariato del territorio pisano che avevano richiesto la riunione. C’erano i Coordinatori Anpas e Misericordia della Zona Pisana, rispettivamente, Graziano Pacini e Maurizio Novi, il presidente della Pubblica Assistenza di Pisa Alessandro Betti, quello della Comitato pisano della Croce Rossa Antonio Cerrai e il commissario della Misericordia di Pisa Enrico Dini. Tutti hanno evidenziato la gravità della situazione sintetizzata in una nota, consegnata ai sindaci presenti che sottolinea come il tariffario dei rimborsi per i servizi sia sostanzialmente fermo dal 2005 mentre negli ultimi 17 anni il costo della vita è aumentato del 28,8% e quello del carburante dell’85%. A ciò vanno sommati gli aumenti dell’ultimo trimestre riferiti alle utenze (gas +46% ed elettricità +81,3%). Il tutto mentre l’emergenza da Covid 19 ha fatto lievitare la domanda di servizi socio sanitari e ridurre in modo significativo la presenza dei volontari.


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
I dati, aggiornati alle ultime 24 ore, emergono dal monitoraggio regionale che fa il punto sull'andamento dell'epidemia in Toscana
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Nicolò Stella

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Cronaca

Attualità

Attualità

Attualità