QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
PISA
Oggi 12° 
Domani 12° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News pisa, Cronaca, Sport, Notizie Locali pisa
mercoledì 20 febbraio 2019

Cronaca lunedì 30 novembre 2015 ore 19:14

Furti a più 17 per cento, rapine a più 66

Il sindacato Silp contesta i dati diffusi dal Governo sui reati predatori a Pisa. Non si tratterebbe di un calo ma di un corposo aumento



PISA — Il Ministero dell'Interno aveva infatti parlato di un calo generalizzato nei primi nove mesi dell'anno pari al 7,9 per cento rispetto allo stesso periodo dello scorso anno. Il quadro diffuso dal sindacato della polizia è di segno completamente opposto anche se riguarda solo i primi sei mesi dell'anno. Questi i dati preoccupanti:

I furti con destrezza sono aumentati del 13,45%

furti in abitazione + 17,59%

furti in esercizi commerciali + 17,39%

rapine in esercizi commerciali + 66,67%

Dove nasce l'inghippo? Secondo il Silp Cgil la spiegazione è semplice:

"Dall’analisi delle tabelle ministeriali dei delitti denunciati si rileva ad esempio che la voce furti è composta da varie tipologie quali: furti con strappo, su auto, di veicoli, sui veicoli, di opere d’arte, in abitazione, con destrezza, in esercizi commerciali. La somma di tutti questi reati denunciati ed avvenuti nel solo Comune di Pisa, confrontata tra il primo semestre 2014 ed il primo semestre 2015, dà come risultato una diminuizione del 7,71%, che è all’incirca il dato rassicurante fornito dal Ministero degli Interni nella risposta all’interrogazione parlamentare degli Onorevoli Fontanelli e Fiano.

Se invece andiamo ad analizzare nel dettaglio le varie tipologie che compongono il reato di furto ci accorgeremo che invece le denunce di patito furto che maggiormente vanno ad interessare il cittadino comune che vive a Pisa sono aumentate (es. furti in abitazione + 17,59%) ."



Tag

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Cronaca

Attualità

Imprese & Professioni