Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 18:30 METEO:PISA13°22°  QuiNews.net
Qui News pisa, Cronaca, Sport, Notizie Locali pisa
domenica 24 ottobre 2021
Tutti i titoli:
corriere tv
Napoli, strattonata e rapinata poi viene trascinata dal ladro con l'auto

Politica lunedì 29 marzo 2021 ore 10:29

"Gambaccini e Poli facciano chiarezza su La Cella"

L'assessora Gianna Gambaccini

A chiederlo sono i gruppi di opposizione, dopo un video denuncia diffuso sui social da Emily Dei e Luciano Sorrentino, della Polisportiva La Cella



PISA — Bufera social con ripercussioni politiche per l'assessora comunale alle politiche sociali - nonché presidente della Sds zona Pisana - Gianna Gambaccini e per la consigliera Veronica Poli (Lega), dopo un video-denuncia pubblicato da Emily Dei e Luciano Sorrentino, della Polisportiva La Cella, circa i rapporti tra l'amministrazione e l'associazione nel gestire alcune emergenze sociali.

"Il caso della polisportiva la Cella deve essere chiarito subito - scrivono dai gruppi di minoranza Maria Antonietta Scognamiglio e Vladimiro Basta (Pd), Gabriele Amore (M5s), Francesco Auletta (Dic), Antonio Veronese (Patto civico) - perché dalla denuncia pubblica fatta anche attraverso i social da parte dei gestori della polisportiva La cella sulla condotta dell’assessora Gambaccini e della consigliera Poli nei riguardi della loro esperienza traspaiono profili preoccupanti che vogliamo che siano da subito accertati e verificati in tutte le sedi più opportune".

"Solo tre settimane fa - ricordano -, avevamo chiesto una commissione per affrontare il caso, fissata poi per il 12 Aprile. In uno degli audio pubblicati l’assessora Gambaccini accusa i gestori: “di far lavorare e sfruttare le persone che sono state ospitate dalla struttura privata”. Si tratta di accuse molto gravi che però vengono smentite in un video dagli stessi interessati. E’ indispensabile che si faccia subito chiarezza su questa vicenda e sulle modalità di operare della stessa assessora nella direzione di servizi così delicati, e del ruolo svolto dalla consigliera Poli".

"Riteniamo grave il silenzio dell'amministrazione dopo questa denuncia - concludono Scognamiglio, Basta, Amore, Auletta e Veronese - e chiediamo subito che siano resi pubblici tutti gli scambi avvenuti tra l’amministrazione o suoi rappresentanti e la società che ha denunciato i fatti. Chiediamo inoltre che anche la Sds e tutti gli altri organi preposti mettano in campo una azione di approfondimento su quanto accaduto per accertare la veridicità di quanto emerso.Volendo quindi fugare ogni dubbio abbiamo presentato due question time come opposizioni, e attendiamo la discussione in commissione, per chiedere che si faccia chiarezza su quanto dichiarato e, qualora fossero confermate le dichiarazioni e gli audio pubblicati, riteniamo necessario che l’assessora e la “sua consigliera” si facciano anche per la città intera".

Parole di solidarietà a Dei e Sorrentino dal comitato del quartiere Cep. "Conosciamo Emily e Luciano da tanti anni - scrivono -, conosciamo bene la loro generosità a favore delle persone più bisognose, coniugando l’impegno nello sport dilettantistico con quello a favore degli ultimi e dei dimenticati. Con la loro Polisportiva La Cella sempre si sono contraddistinti in questo, spesso andando anche a supplire alle mancanze delle istituzioni preposte. Proprio per questo siamo rimasti a dir poco basiti ascoltando il contenuto della chat, reso pubblico, contenente pesanti accuse nei loro confronti. Senza entrare nel dettaglio, per quello non solo ci sono i luoghi preposti e deputati, ma ci pare che le controprove esibite pubblicamente da Luciano siano chiarissime. Tuttavia, nello spirito di fratellanza e collaborazione tra le periferie e i quartieri pisani, come Comitato di Quartiere CEP ci sentiamo però di esprimere incondizionata solidarietà, mandando un grande abbraccio a Emily, Luciano e tutta la Polisportiva che con passione e dedizione dirigono. Rimediare però a volte è molto più semplice di quanto possa sembrare e, talvolta, ammettere semplicemente gli errori è molto più producente di tanti discorsi, dibattiti, interpellanze e quant’altro. Da questo punto di vista le scuse pubbliche e sincere da parte di Gambaccini, Poli e di chiunque si sia espresso in giudizi simili ci sembra davvero il minimo".

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Un'altra vittima del Covid sul territorio provinciale pisano e altri 36 nuovi casi. In Toscana ci sono 5 decessi e 285 nuovi casi
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Riccardo Ferrucci

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Cronaca

Cronaca

CORONAVIRUS

Cronaca