Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 18:55 METEO:PISA9°  QuiNews.net
Qui News pisa, Cronaca, Sport, Notizie Locali pisa
sabato 22 gennaio 2022
Tutti i titoli:
corriere tv
Diana, l'arbitro vittima di revenge porn: «Sui social i miei video privati, è un porcile, aiutatemi»

Cronaca lunedì 13 novembre 2017 ore 17:19

I venditori stranieri lanciano un marchio

Si chiamerà "Abusif" e sarà usato per identificare merci non contraffatte. L'appello è quello per uscire dalla illegalità



PISA — I venditori ambulanti pisani lanciano la sfida di un loro marchio che si chiamerà "Abusif" e sarà su merci non contraffatte che i migranti chiedono di piazzare alla clientela in luoghi di passaggio turistico e in posti regolamentati all'interno di mercati.

L'idea è venuta all'associazione Mbollo, che raggruppa decine di giovani senegalesi che chiedono di uscire da un percorso di illegalità, che li vedrebbe ancora più in difficoltà con l'applicazione della legge Minniti.

"Chiediamo solo di poterci guadagnare da vivere - hanno spiegato - Non possiamo scomparire e vorremmo che fossero attuati anche percorsi per situazioni di marginalità".

Col marchio Abusif saranno commercializzati prodotti originali e non falsi e chiunque vorrà unirsi, italiano o straniero, potrà utilizzare il brand.


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Ore di apprensione e ricerche per la scomparsa di un dipendente pubblico che non ha fatto ritorno a casa. In campo anche le unità cinofile
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Federica Giusti

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Cronaca

Attualità

Sport

Cronaca