Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 19:25 METEO:PISA9°  QuiNews.net
Qui News pisa, Cronaca, Sport, Notizie Locali pisa
martedì 30 novembre 2021
Tutti i titoli:
corriere tv
Firenze, assalti con esplosivo agli sportelli bancomat: ecco come agivano

Politica martedì 29 giugno 2021 ore 16:00

"Inaccettabile la gestione dei centri estivi"

Campanello d'allarme dal Partito democratico: "C'è il rischio che molti bambini restino esclusi, dal Comune disorganizzazione, scuse e silenzi"



PISA — inaccettabile il ritardo con cui sono stati attivati i campi solari per quest'estate e lo è ancora di più l'esclusione di alcune sedi ormai storiche" attaccano il segretario comunale del Pd, Ranieri Del Torto, e il capogruppo in consiglio comunale, Matteo Trapani. Sotto accusa la gestione dei campi estivi da parte del Comune di Pisa e, in particolar modo, dell'assessora Sandra Munno.

"Se l'anno scorso c'era la scusa della pandemia - osservano gli esponenti del Partito democratico -, quest'anno la colpa è stata attribuita a Ministero e Regione per il ritardo nella ricezione delle linee guida e dei fondi. Si apprende, atti alla mano, che la Regione è completamente estranea e che i fondi sono arrivati in tempo e soprattutto con la stessa tempistica in tutta Italia, non si capisce dunque, perché solo a Pisa le famiglie debbano essere costrette a vivere una situazione simile. Bei tempi quelli in cui il bando per i campi solari convenzionati veniva pubblicato in Aprile!"

"Tranne che per nidi e scuole d'infanzia l'anno scolastico è terminato il 10 Giugno, e le famiglie, dopo un anno e mezzo già molto impegnativo, sono in enorme difficoltà - proseguono Del Torto e Trapani -: i campi solari privati sono pochi e molto costosi; molti operatori del settore aspettano questo periodo per poter lavorare. Solo al 22 Giugno abbiamo avuto la pubblicazione delle graduatorie delle associazioni, e il 23 Giugno l'elenco dei campi convenzionati: un vero tour de force spetta ad associazioni e utenti per far partire i campi solo il 5 Luglio, con il rischio che molti bambini restino esclusi".

"L'offerta infatti, soprattutto per la categoria 0-3, è minima (sono stati attivate convenzioni solo con 4 nidi, escludendo dopo anni la struttura di San Rossore, molto apprezzata). Perché l'amministrazione non concede proroghe per l'estate ai nidi convenzionati come San Rossore e San Biagio, attivi durante l'anno scolastico, ridimensionando fortemente l'offerta 0-3 e cancellando esperienze positive di anni?" 

"Negli scorsi giorni come Pd e gruppo consiliare abbiamo ascoltato le istanze dei genitori e abbiamo chiesto insieme alle altre minoranze una commissione urgente e un ripensamento immediato che chiederemo fino a che questa giunta non rimedierà ai suoi errori - questa la conclusione del Partito democratico -. Interi quartieri non sono coperti da nessun centro estivo e il silenzio della giunta anche alle mail dei genitori è inaccettabile. I genitori devono lavorare, e spesso i nonni, se ci sono, lavorano o sono troppo anziani e gli stessi bambini e bambine non devono essere allontanati da quello che rappresenta il luogo naturale di crescita. Un'amministrazione davvero vicina alle famiglie dovrebbe provvedere a fornire servizi utili ed efficienti, senza scaricare su altri soggetti la propria incapacità di amministrare".

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
I dati aggiornati fotografano le ultime ventiquattro ore sul fronte epidemico. Aumentano i ricoveri nelle aree Covid di Cisanello e Santa Chiara
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Gianni Micheli

QUI Condoglianze

Qui Condoglianze - Elenco necrologi

Sergio Cenci

Lunedì 29 Novembre 2021
Onoranze funebri
BIASCI Lorenzana Collesalvetti Casciana Terme
Onoranze Funebri


Ultimi articoli Vedi tutti

Cronaca

Attualità

CORONAVIRUS

Attualità