Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 20:05 METEO:PISA17°26°  QuiNews.net
Qui News pisa, Cronaca, Sport, Notizie Locali pisa
sabato 25 settembre 2021
Tutti i titoli:
corriere tv
Onorificenza a Liliana Segre, Casellati si commuove: «Lei ha trasformato l'orrore in memoria»

Politica sabato 26 giugno 2021 ore 08:00

"La guerra tra bande ci è costata 824mila euro"

Autobus Ctt Nord

Conclusa la battaglia legale per il Tpl regionale, Fdi parla di “un bagno di sangue in Ctt Nord, tra perizie e spese legali, a carico dei cittadini”



PISA — “È arrivata a distanza di oltre 9 anni la parola fine sulla gara per il Trasporto pubblico locale come deciso dalla recentissima sentenza del Consiglio di Stato, che ha aggiudicato definitivamente ad Autolinee Toscane la gara per il servizio del Tpl. Una gara iniziata malissimo e finita anche peggio - così Giulia Gambini, consigliera comunale di Fdi - se solo si pensa ai numerosi contenziosi che si sono innescati a partire dal 2013 e che si sono tradotti in un vero e proprio bagno si sangue per quanto riguarda i costi legali che i soggetti coinvolti hanno sostenuto".

"In particolare - segnala la consigliera di Fratelli d'Italia -, con riferimento al Ctt Nord, del quale il Comune di Pisa detiene una quota del valore di 3.892.915,50 euro pari al 9,379% del Capitale Sociale, questa ha sostenuto, dal 2013 ad oggi, per i vari contenziosi in ambito civile, penale e amministrativo, oltre 824.000 euro di spese a tutto il 2020, uno sproposito che si traduce in un costo a carico dei cittadini: chi paga alla fine sono solo e soltanto i cittadini! La Regione Toscana deve disporre immediatamente l’aggiudicazione definitiva ad Autolinee Toscane ponendo fine a questa vergognosa vicenda su un servizio pubblico essenziale. Come Comune di Pisa sarà nostra responsabilità vigilare sui trasferimenti e sui valori attribuiti ai beni”.

“Una vergogna gli 824mila euro in spese legali per una guerra tra bande - rincara la dose Diego Petrucci, consigliere regionale di Fdi -, e in questo caso le bande sono targate Pd. Da una parte la Regione Toscana ha speso per bandire la gara, dall'altra le varie aziende toscane hanno speso milioni di euro in perizie e consulenze per creare Mobit. Il consorzio delle aziende toscane ha, però, perso la gara, dopo la sentenza del Consiglio di Stato, a favore dei francesi di Ratp che controllano Autolinee Toscane. Si tenga conto di ciò che ha deciso la giustizia e si vada avanti”.

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Nuovo aggiornamento sul fronte Coronavirus. I dati aggiornati alle ultime ventiquattro ore dal bollettino regionale. Nessun decesso nel Pisano
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Federica Giusti

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

CORONAVIRUS

Cronaca

Attualità

Attualità