Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 16:44 METEO:PISA14°17°  QuiNews.net
Qui News pisa, Cronaca, Sport, Notizie Locali pisa
domenica 16 maggio 2021
Tutti i titoli:
corriere tv
Juventus-Inter, i telecronisti inglesi ridono per il rigore su Cuadrado

Attualità martedì 13 aprile 2021 ore 18:10

La polizia municipale avrà un "nucleo volanti"

Facendo riferimento al servizio di "Striscia la notizia" lo ha chiesto il gruppo Lega presentando una mozione in consiglio comunale. Voto favorevole



PISA — In aggiunta ad auto, moto, biciclette, un quad, unità cinofile e persino un drone, la polizia municipale pisana è ora chiamata a dotarsi anche di "scooter veloci e maneggevoli" per un futuro "nucleo volanti", E' quanto richiesto dal gruppo Lega Salvini Premier con una mozione urgente presentata in consiglio comunale, mozione che la maggioranza di centrodestra ha approvato.

Nello specifico, si impegna il sindaco e la giunta: "ad istituire alcuni nuclei volanti di Polizia Municipale in numero proporzionato all’esigenza da soddisfare ed individuata in premessa, dotandoli di scooter veloci e maneggevoli; a far sì che i nuclei siano destinati a circolare continuativamente nei settori in cui verrà suddiviso il territorio cittadino per il miglior espletamento del servizio, e cioè il più rapido e tempestivo possibile; a far sì che tali nuclei siano immediatamente raggiungibili (o tramite selezione di un operatore da centralino telefonico o tramite una “app” da cellulare) dalle persone che trovandosi o assistendo ad atti di microcriminalità o di sopruso o di violenza o ad atti contrari alla pubblica decenza ne richiedano l’intervento".

Nelle premesse della mozione, illustrata dal consigliere primo firmatario Gino Mannocci, si ricorda che da rilevazioni Istat "Pisa provincia, negli ultimi dieci anni, si è sempre distinta per un tasso di delittuosità particolarmente significativo" e che " molto spesso la popolazione e soprattutto quella parte di essa più debole (donne, anziani, soggetti svantaggiati, minori, ecc.), assiste ed è costretta a subire atteggiamenti che se non sconfinano in veri e propri atti di violenza, si concretizzano comunque in soprusi, prepotenze, atti contrari alla pubblica decenza compiuti nella pubblica via, tutti atteggiamenti che provocano in chi li subisce sentimenti di impotenza e di insicurezza diffusa: senza indulgere nei reati più efferati di competenza della Polizia Giudiziaria, a molte persone è certamente capitato di ritrovarsi per strada ed imbattersi in soggetti più meno svestiti che esplicano funzioni vitali a cielo aperto; o imbattersi in risse tra personaggi oggettivamente poco raccomandabili; o questuanti che anziché “questuare”, e cioè chiedere, “pretendono” un’offerta che si trasforma in una sorta di “pizzo”, specie se la richiesta è rivolta alle fasce deboli, e cioè a donne, anziani, minori che per quieto vivere nulla possono fare se non pagare".

"Queste situazioni vengono molto spesso percepite e soprattutto vengono subite dai cittadini
come una specie di atti di “bullismo urbano” da parte di soggetti che non hanno alcun rispetto della legge e più che altro non hanno nessun rispetto degli altri - si legge ancora nell'atto approvato dal consiglio comunale -, ponendo in serio pericolo la civile convivenza e, quanto meno, tendono a diffondere una percezione di insicurezza e frustrazione diffuse. Spesso per contrastare questo tipo di episodi però è sufficiente l’intervento di “una divisa”, il cui materializzarsi quasi sempre induce il “bullo di turno”, a recedere dai propri cattivi propositi, rientrando rapidamente nei ranghi, con soddisfazione del malcapitato cittadino: quelle divise che
probabilmente fanno paura solo a chi ha da temere dalla Legge e che invece non fanno alcuna paura ai normali cittadini che ogni giorno lavorano, pagano le tasse, si impegnano nella società e onorano così la Nazione. Pertanto - alla luce delle considerazioni sopra riportate - appare utile istituire alcuni “nuclei volanti” della Polizia Municipale, composti da due agenti ciascuno dotati di scooter veloci, ma maneggevoli nel traffico cittadino, che circolino di continuo in aree definite, e che si mettano a disposizione delle chiamate “volanti” di cittadini, specie se in condizioni di debolezza come le donne e gli anziani, in presenza di inciviltà o abusi e soprusi o addirittura di reati, organizzando il servizio con funzione preventiva e deterrente, in modo da rassicurare il privato cittadino sulla propria tutela da parte dell’Autorità. Anche alla luce del noto servizio di Striscia la notizia, è urgente intervenire su un tema così sentito e così importante per la qualità della vita delle persone".

Assai critiche le minoranze, che esprimendo voto contrario hanno accusato la maggioranza di aver fallito sul fronte della sicurezza e, con questa mozione, di ridurre gli agenti a "manichini in divisa" e i problemi sociali a questioni di decoro urbano.

Sempre in tema di sicurezza, il consiglio comunale ha approvato anche un'altra mozione urgente presentata ancora dal gruppo Lega con la quale si impegna il sindaco ad invitare il Prefetto Giuseppe Castaldo in consiglio "affinché illustri alla cittadinanza come e con quali obiettivi l’azione di contrasto alla criminalità (ivi compresa la cosiddetta microcriminalità) è stata posta in essere dal 2018 ad oggi e quali sono i risultati ottenuti; illustri quali sono gli obiettivi dei prossimi tre anni, l’adeguatezza delle forze in campo, attuali e future, e quali gli eventuali limiti e problematiche che impediscono una definitiva soluzione del problema dello spaccio di droga nella Zona della Stazione e, in generale, affinché illustri le eventuali carenze (di mezzi, personale o altro) delle Forze dell’Ordine presenti sul nostro territorio, così da consentire alla cittadinanza piena conoscenza delle eventuali problematiche di un tema così sentito".

Anche in questo caso le minoranze hanno espresso voto contrario, definendo tra l'altro la richiesta "uno sgarbo istituzionale".

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Continuano a rimanere bassi i numeri del Covid in provincia di Pisa. Nella giornata di oggi non vengono registrate vittime
Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Libero Venturi

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

CORONAVIRUS

Cronaca

Cronaca

Attualità