Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 17:28 METEO:PISA22°32°  QuiNews.net
Qui News pisa, Cronaca, Sport, Notizie Locali pisa
giovedì 11 agosto 2022
Tutti i titoli:
corriere tv
Donna premier e di destra, la «missione impossibile» di Meloni: i due messaggi forti e il rischio passi falsi

Attualità mercoledì 06 luglio 2022 ore 14:00

Sicurezza alimentare, a Pisa un centro regionale

Massima attenzione alla Listeria Monocytogenes da parte della Regione Toscana, che ha dato il via libera all'istituzione del nuovo centro



PISA — Nasce il Centro regionale di riferimento per la Listeria monocytogenes presso l’unità operativa territoriale Toscana Nord di Pisa dell'Istituto zooprofilattico sperimentale delle Regioni Lazio e Toscana “M. Aleandri”, per incrementare gli interventi nel settore della sicurezza alimentare. L’atto per l’attivazione di questo nuovo Centro regionale è stato approvato dalla giunta regionale in seguito a proposta di delibera dell’assessore al diritto alla salute Simone Bezzini.

"Nell’ambito dei patogeni a trasmissione alimentare - hanno spiegato dalla Regione Toscana -, Listeria monocytogenes costituisce uno dei maggiori rischi per la sanità pubblica. Pertanto, è sottoposta a monitoraggio nazionale e sovranazionale, per meglio definire strategie sanitarie basate su un approccio di epidemiologia molecolare. Listeria monocytogenes è un batterio presente nel suolo, sull'acqua e nella vegetazione, e può contaminare diversi alimenti, tra cui latte, verdura, formaggi molli, carni poco cotte, ed è responsabile della listeriosi. Molti animali possono venire infettati dal batterio senza dimostrare sintomi apparenti".

Anche in Toscana, ancorché con numeri esigui, sono stati segnalati e confermati casi di listeriosi umana, motivo per cui la Regione ha ritenuto opportuno attivare tutti gli strumenti necessari per prevenirne l’insorgenza e combatterne l’eventuale diffusione a garanzia dell’igiene delle produzioni zootecniche, della salubrità degli alimenti di origine animale e della stessa alimentazione animale.

“Riteniamo che l’unità operativa territoriale Toscana Nord di Pisa dell’Istituto dell'Istituto zooprofilattico sperimentale delle Regioni Lazio e Toscana, presso la quale attiviamo il Centro - ha sottolineato Bezzini -, abbia tutte le caratteristiche necessarie perché il Centro possa svolgere al meglio le proprie funzioni, dal momento che dispone di strumentazione, competenze analitiche e diagnostiche per la caratterizzazione microbiologica e molecolare di patogeni isolati di origine sia veterinaria che umana. Queste risorse di alta qualità consentiranno di controllare in modo accurato gli alimenti e di diagnosticare eventuali malattie trasmissibili”.


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Secondo Ciccio Auletta la ditta incaricata sarebbe stata oggetto di un’interdittiva antimafia da parte della Prefettura di Salerno
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Nicolò Stella

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Cronaca

Attualità