Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 12:25 METEO:PISA11°  QuiNews.net
Qui News pisa, Cronaca, Sport, Notizie Locali pisa
venerdì 03 dicembre 2021
Tutti i titoli:
corriere tv
Crisanti: «Con la variante Omicron non c'è scampo per i non vaccinati»

Cronaca sabato 10 luglio 2021 ore 08:12

Locali bersaglio dei ladri, due furti in una notte

Parla il titolare di una delle attività colpite: "Hanno sfondato la porta e portato via il fondo cassa. E' un continuo"



PISA — Due furti nella stessa notte. A finire nel mirino dei ladri due locali: Il Tegame a Calambrone e la Vineria di Piazza, in Vettovaglie.

La denuncia arriva da Massimo Rutinelli, presidente del centro storico di Confcommercio e titolare della spaghetteria Il Tegame, dove nella notte tra giovedì e venerdì è avvenuto uno dei due furti: "Hanno sfondato la porta del locale e hanno portato via il fondo cassa - racconta Rutinelli- e per fortuna non ho lasciato altro. Ancora un episodio, dopo quello della scorsa settimana, quando nel locale di Pisa hanno rubato un tablet, una bici, e i soldi in cassa”. 

Nel racconto dell'imprenditore, gli episodi si succedono uno dietro l'altro. La stessa notte “I furti hanno riguardato la Vineria di Piazza, in Vettovaglie, mentre almeno un altro episodio simile è accaduto recentemente in piazza della Berlina. E' un continuo - chiosa Rutinelli- ma siamo stanchi di gridare ogni volta a lupo al lupo senza vedere nessun risultato. La realtà è che siamo impotenti e in balia di questi delinquenti, come se non bastassero tutte le difficoltà che dobbiamo affrontare ogni giorno. Abbiamo fatto mille denunce ma la situazione non cambia. A queste condizioni lavorare diventa impossibile”.

“E' uno stillicidio continuo di furti e danneggiamenti - commenta il direttore di Confcommercio Provincia di Pisa Federico Pieragnoli - un bollettino che non si arresta davanti a niente e che vede le attività commerciali e gli imprenditori vittime predestinate. Riceviamo continuamente segnalazioni, con questo andazzo si rischia di far chiudere negozi e attività per troppa insicurezza, con commercianti e dipendenti sottoposti ad uno stato di tensione continua, all'insegna della paura e della preoccupazione. Dobbiamo far rinascere il commercio a Pisa, e la sicurezza non può che essere una priorità assoluta. Qualche giorno fa abbiamo raccolto la disponibilità del prefetto e del questore, adesso dobbiamo passare dalle parole ai fatti, Pisa deve diventare una città sicura”.


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Il bollettino sanitario fotografa la situazione sul fronte epidemico. Ecco la distribuzione delle nuove positività in provincia di Pisa
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Federica Giusti

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Cronaca

Attualità

Cronaca

Attualità