Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 19:15 METEO:PISA10°  QuiNews.net
Qui News pisa, Cronaca, Sport, Notizie Locali pisa
mercoledì 26 gennaio 2022
Tutti i titoli:
corriere tv
Quirinale, Letta: «Dobbiamo chiuderci in una stanza a pane e acqua per la soluzione»

Cronaca martedì 11 luglio 2017 ore 15:00

Merce contraffatta, in tre mesi 158 sequestri

La polizia municipale intensifica l’attività che continua anche sul litorale. Migliaia di capi sequestratati



PISA — Si intensifica l’attività della polizia municipale, coordinata con le altre forze dell’ordine, per la lotta al commercio abusivo. Negli ultimi tre mesi di controlli, da inizio aprile fino a fine giugno, sono stati effettuati 158 sequestri di merce contraffatta.

I servizi si sono concentrati principalmente nella zona di piazza del Duomo e nelle vie e piazze limitrofe: piazza Manin, via Cammeo, via Niccolini, via Vecchia Barbaricina, via Contessa Matilde, via Cardinale Maffi, piazza Arcivescovado, via Santa Maria, via Roma.

I responsabili non erano in possesso del documento necessario per il commercio. Per un totale di 172 borse, 35 cinture, 2100 tra collane, bracciali, anelli e orecchini, 200 orologi, 710 giocattoli, 1400 occhiali, 265 accessori per telefonia, 22 portafogli, 45 capi di abbigliamento

Durante l’estate i controlli proseguono anche sul litorale, sempre in collaborazione tra tutte le forze dell’ordine.


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
L'allarme è scattato quando nel complesso militare di San Piero a Grado si è udito uno sparo. L'ipotesi più accreditata è il suicidio
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Chi mette al centro la persona

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Cronaca

Lavoro

Cultura

Attualità