Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 18:40 METEO:PISA13°22°  QuiNews.net
Qui News pisa, Cronaca, Sport, Notizie Locali pisa
lunedì 27 maggio 2024
Tutti i titoli:
corriere tv
Festa Leclerc: tutti in acqua dopo il trionfo, tuffo anche per il team principal

Attualità martedì 20 febbraio 2018 ore 11:30

No spot ai giochi d'azzardo, firma la ministra

La petizione lanciata da don Armando Zappolini continua a riscuotere consensi e rilanci. Ultima firmataria la ministra Valeria Fedeli



VECCHIANO — Il circolo Arci di Migliarino ha deciso di mandare in soffitta le slot-machine costruendo una vera e propria biblioteca per tutti i soci, dotata di libri, riviste e giornali, ma anche di giochi da tavolo. E' un po' come tornare alle origini, per molti circoli in Toscana, che hanno fatto proprio l'appello lanciato da don Zappolini, da sempre impegnato nella lotta al gioco d'azzardo.

Al circolo ha fatto visita stamane la ministra all'istruzione Valeria Fedeli, che nel lodare l'iniziativa del circolo ha anche firmato la petizione, anche questa promossa da don Zap, per vietare le pubblicità ai giochi con vincite in denaro. “Come candidata al Parlamento – ha sottolineato Fedeli dopo aver firmato – mi sono impegnata ad approvare nella prossima legislatura una legge per regolamentare il consumo del gioco d'azzardo”. 

L'appello “Mettiamoci in gioco” è promosso da una quarantina di associazioni del volontariato e non solo chiede che venga proibita la pubblicità al gioco d'azzardo, ma anche che si tagli di almeno un terzo l'offerta riducendo luoghi e occasioni per le scommesse, che si consenta alle Regione di regolamentare il fenomeno e che si aumentino le risorse per la prevenzione e la cura delle persone afflitte da questa dipendenza.

“E' ovvio che una legge non può bastare – ha detto ancora la ministra - ma è anche necessario mettere dei paletti ben piantati per terra su cui costruire una battaglia politica e culturale per liberare tante famiglie rovinate da questa piaga e soprattutto per difendere i nostri giovani che sono uno dei soggetti più esposti a questo tipo di cattive abitudini”.


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
I Nas riscontrano pessime condizioni igienico sanitarie in un ristorante: è scattata immediatamente la chiusura del locale da parte dell'Ausl
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Blue Lama

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Cronaca

Cronaca

Politica

Attualità