Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 13:00 METEO:PISA12°  QuiNews.net
Qui News pisa, Cronaca, Sport, Notizie Locali pisa
sabato 10 aprile 2021
Tutti i titoli:
corriere tv
Rubavano nella mensa dell'ospedale: il bottino da 24mila euro in appena due mesi

Attualità venerdì 26 febbraio 2021 ore 16:06

Poche domande, così il Bonus Utenze raddoppia

La giunta ha deciso di raddoppiare il contributo anziché di estenderlo: da 200 euro si arriva fino a 400 per le famiglia assegnataria



PISA — Raddoppia il rimborso relativo al Bonus utenze che passa da 200 fino a 400 euro a famiglia. E’ quanto deliberato nella seduta di ieri, 25 Febbraio, dalla giunta comunale. Questa misura è stata possibile perché, alla scadenza del bando, sono pervenute 244 domande per una cifra complessiva rimborsabile ai cittadini richiedenti di circa 49mila euro, un importo quindi inferiore rispetto al budget di 100mila euro messo a disposizione dall’amministrazione. Anziché allargare le maglie per concedere il contributo a più famiglie, la giunta ha scelto di raddoppiare il contributo previsto per gli aventi diritto. La graduatoria provvisoria relativa ai beneficiari del contributo sarà pubblicata sul sito istituzionale del Comune di Pisa a partire dalla metà di Marzo.

"Dall’analisi delle domande presentate– ha spiegato l’assessora al sociale e presidente della Sds pisana Gianna Gambaccini – risulta inoltre una spesa annuale delle famiglie decisamente superiore ai 200 euro di contributo che avevamo previsto inizialmente. Per questi motivi abbiamo deciso di incrementare la misura del rimborso portandolo da 200 fino a 400 euro a famiglia per far sì che il contributo possa rispondere in maniera più incisiva alle esigenze economiche delle famiglie assegnatarie".

Per richiedere l’agevolazione, lo ricordiamo, c’era tempo fino al 29 Gennaio scorso ed era necessario possedere una serie di requisiti indicati nel bando, tra cui essere residenti a Pisa da almeno cinque anni ed avere un Isee ordinario in corso di validità pari o inferiore a 25mila euro.

"A Dicembre scorso l’Amministrazione aveva messo in campo due provvedimenti - ha ricordato Gambaccini -, in aggiunta a quelli già adottati precedentemente, per sostenere le famiglie più vulnerabili residenti nel territorio comunale, in un anno contrassegnato dalla crisi economica e sociale dovuta alla pandemia. Uno di questi era il Bonus mamma e bebè, l’altro il Bonus utenze che prevedeva un contributo economico fino a un massimo di 200 euro per sostenere la spesa dei consumi effettuati nel 2020 per le utenze idriche gas, luce e Tari, relative all’abitazione di residenza".

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Per i soccorsi è stato richiesto l'intervento dell'eliambulanza Pegaso. L'incidente attorno alle 11,30 in via Poggiberna, nei pressi di Pomaia
Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Federica Giusti

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Cronaca

Cronaca