Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 16:00 METEO:PISA10°  QuiNews.net
Qui News pisa, Cronaca, Sport, Notizie Locali pisa
martedì 30 novembre 2021
Tutti i titoli:
corriere tv
Livorno, incendio alla raffineria: il video della colonna di fumo nero

Elezioni 2020 mercoledì 09 settembre 2020 ore 13:46

La lista del Partito Comunista Italiano

Il candidato presidente Barzanti

Il candidato presidente Barzanti sugli asili nido: “Servono fatti concreti, nel nostro programma c'è l'accesso gratuito al sistema educativo”



PISA — “Noi non abbiamo bisogno di tirare fuori le frasi ad effetto perché si entra nella fase calda della campagna elettorale. Questi temi sono la base del nostro programma. Giani, per raccattare qualche voto, promette adesso gli asili gratis, ben sapendo che non manterrà la promessa. Giani è un socialista craxiano, uno buono per tutte le stagioni, un anticomunista viscerale che, nel goffo tentativo di far breccia nel nostro elettorato, a Livorno non ha esitato a sventolare la bandiera del Pci.

Ora parla di attenzione verso i più deboli. Ma le sue sono solo parole. Noi comunisti, invece, vogliamo affermare il diritto globale all'educazione a partire dagli asili nido gratuiti e pubblici, di ottimo livello, per tutti i nuclei familiari con meno di 50 mila euro l'anno. C'è da ricostruire l'intero sistema educativo distrutto dal Pd, il partito di Giani. Se entriamo in consiglio, chiediamo subito l'istituzione di un fondo regionale di 100 milioni di euro per garantire nidi e materne anche ai figli delle famiglie che oggigiorno, con buona pace della demagogia di Giani, non se lo possono permettere”.

Lo ha affermato il candidato a presidente della regione Toscana del Pci, Marco Barzanti, incontrando un gruppo di genitori pisani, preoccupati per i continui tagli al sistema educativo fatti dall'amministrazione regionale a guida Pd, prima della presentazione della lista del Partito comunista italiano avvenuta ieri a Pisa.
“Educazione ed istruzione sono diritti fondamentali, riconosciuti dalla Costituzione italiana, che devono essere garantiti a tutti secondo i più alti standard”, ha precisato Barzanti. “A queste madri ed a questi padri, tutti giovani, ho ricordato che quando la Toscana era governata dai comunisti del Pci, asili nido e scuole materne erano in larga maggioranza pubbliche e gratuite, funzionavano come devono funzionare, mentre oggi in Toscana asili e scuole sono molto spesso private, con rette alte e nonostante ciò mantenute con soldi pubblici. E' l'ora di cambiare davvero, non di fare demagogia. Bisogna ricostruire il sistema toscano anche in questo settore così come nella sanità, nella scuola, nell'accesso al lavoro. Votare per il ricostituito Pci serve anche e soprattutto a questo obiettivo”.

Questi i nomi dei candidati del Pci nel collegio di Pisa a sostegno della candidatura a presidente di Marco Barzanti: Patrzio Andreoli, Marialuisa Balisciano, Fabrizio Fagiolini, Lucia Mango, Luigi Gasperini, Graziella Salvetti.

Nel corso dell'incontro si è parlato anche di ferrovie ed aeroporto.

“Le infrastrutture a Pisa e sulla costa continuano a mancare”, ha evidenziato Barzanti. “Anziché investire soldi sull'aeroporto di Firenze, che ha evidenti limiti strutturali, investiremmo sull'aeroporto di Pisa per rafforzarlo ancora di più come aeroporto internazionale. Andrà chiaramente creata, al contempo, una viabilità degna di questo nome e di collegamenti ferroviari in grado di mettere i turisti e la popolazione locale di raggiungere Firenze e il resto della Toscana senza particolari problemi. Servono treni navetta diretti verso la stazione Santa Maria Novella di Firenze che, a sua volta, deve essere messa in rete con tutte le altre stazioni ferroviarie della cintura fiorentina. Una rete analoga, ripristinando il collegamento via Tirrenia, lo realizzeremmo con Livorno. E' dalla creazione di queste reti assimilabili a metropolitane di superficie che passa lo sviluppo ecosostenibile delle nostre città e quindi anche del territorio di Pisa”.
“Oggi siamo a parlare soprattutto di infrastrutture”, ha aggiunto Marco Barzanti, “ma è chiaro che quando si parla di Pisa non si può non far cenno all'università e alla sanità”. E ancora: “Nel nostro programma il massiccio rilancio della sanità pubblica e dei centri di eccellenza come quello di Pisa, così come delle università e dei centri di ricerca, rappresenta uno dei pilastri su cui si fonda il programma elettorale stesso”.
“Ricapitolando, occorrono infrastrutture per rilanciare Pisa e la costa toscana”, ha precisato Barzanti. “Completare la Tirrenica è necessario perché permette di mettere in collegamento Pisa e Livorno con Grosseto e la Maremma. Ma la Tirrenica deve essere completamente gratuita, tanto che noi siamo anche per l'abolizione dell'odioso balzello che si paga per fare nel breve tratto autostradale tra Rosignano e Cecina, Non è quello il sistema. Occorrono collegamenti, sì, ed anche efficienti e moderni, ma devono essere gratuiti. Ugualmente siamo per la qualificazione e il rilancio a livello internazionale dell'aeroporto Galilei, anche perché limitare Pisa a favore di Firenze creerebbe, inevitabilmente, non solo l'effetto imbuto nel capoluogo regionale, ma anche problemi al turismo e conseguenze economiche negative all'intera costa toscana”.

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
I dati aggiornati fotografano le ultime ventiquattro ore sul fronte epidemico. Aumentano i ricoveri nelle aree Covid di Cisanello e Santa Chiara
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Gianni Micheli

QUI Condoglianze

Qui Condoglianze - Elenco necrologi

Sergio Cenci

Lunedì 29 Novembre 2021
Onoranze funebri
BIASCI Lorenzana Collesalvetti Casciana Terme
Onoranze Funebri


Ultimi articoli Vedi tutti

CORONAVIRUS

Attualità

Attualità

Attualità