Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 18:33 METEO:PISA10°  QuiNews.net
Qui News pisa, Cronaca, Sport, Notizie Locali pisa
venerdì 21 gennaio 2022
Tutti i titoli:
corriere tv
Quirinale, i 7 anni di Mattarella al Colle

Attualità giovedì 23 aprile 2020 ore 11:30

"Ricostruire insieme e in modo sostenibile"

Il gruppo Vendesi - Vettovaglie guarda alla fase due dell'emergenza covid-19 e chiede di partecipare alla cabina di regia



PISA — Con il prospettarsi dell'istituzione di una cabina di regia che guidi la città nella fase due dell'emergenza coronavirus, il gruppo Vendesi-Vettovaglie chiede di essere coinvolto nel dibattito.

"Il Sindaco di Pisa - si legge in una nota del gruppo Vendesi-Vettovaglie-  ha impiegato una formidabile espressione per designare la fase che attende la nostra città, una volta conclusa, come tutti ci auguriamo, la fase 1 dell’emergenza Covid-19: ricostruzione. Pensiamo che si tratti di una formula efficace, perché carica di responsabilità e di impegno. L’Amministrazione Comunale ha saputo, con fermezza e sensibilità, governare l’emergenza, sin dal primo momento in cui si è presentata, sino al punto da anticipare le misure straordinarie restrittive adottate a livello nazionale dal Governo; ci si riferisce alla chiusura degli esercizi commerciali nelle zone interessate dai maggiori assembramenti, anche durante il fine settimana che ha preceduto il lockdown. Questo deve essere riconosciuto e detto in modo chiaro.

L’impegno dell’Amministrazione prosegue con la fase 2; e si prospetta l’istituzione di una cabina di regia, che coinvolga oltre alle forze politiche di opposizione anche le associazioni delle categorie economiche colpite dalla significativa crisi innescata dall’emergenza. A tutti gli esercenti commerciali, in particolare le cui attività insistono nelle zone del centro storico, e agli imprenditori, vogliamo sinceramente esprimere solidarietà e vicinanza ideale: speriamo che trovino e nel Governo nazionale e regionale e nell’impegno del Comune un sostegno concreto ed efficace. Il vuoto urbano che percepiamo dalle nostre finestre e balconi è anche dovuto alla loro assenza, che speriamo sia presto superata".

"Convinti dell’opportunità della cabina di regia - prosegue la nota del gruppo Vendesi-Vettovaglie - insieme al Coordinamento dei Comitati, chiederemo di esservi coinvolti per condividere visioni e prospettive sulla ricostruzione e contribuire concretamente al dibattito che ne è la premessa. Siamo convinti che l’annunciata e necessaria ricostruzione rappresenti l’occasione per lo sviluppo di modelli urbani e commerciali più sostenibili in termini sociali, economici, sanitari e, più in generale, di vivibilità per la nostra comunità; questo dovrebbe essere, a nostro parere, l’obiettivo comune, la premessa ideale per tutte le forze sociali e politiche chiamate al confronto costruttivo. Ci auguriamo, infatti, che, con la ricostruzione, le gravi e preesistenti condizioni di criticità, connesse alla malamovida, vissute da una parte del centro storico di Pisa, sino a circa quaranta giorni fa, siano superate, attraverso la condivisione e, poi, l’attuazione di proposte concrete per ripartire in modo nuovo e sostenibile. Alcune di queste condizioni, infatti, non solo erano, ma saranno, ancor di più dopo l’emergenza Covid-19, insostenibili per le note implicazioni sul piano sanitario e del rischio epidemiologico. Le iniziative che si intraprenderanno per far fronte alle problematiche emerse per l’emergenza dovrebbero anche agevolare e incentivare (economicamente) gli operatori commerciali nel risolvere, attenuare e gestire in modo diverso le esternalità negative connesse alla loro attività. La ricostruzione si coniuga, in questo modo, all’esigenza di sostenibilità".

"La ricostruzione implica evoluzione ed evoca sviluppo - conclude la nota del gruppo- non si ricostruisce mai il passato, così com’era. Pensiamo, quindi, che non si possa perdere questa occasione. A tal fine, formuleremo proposte concrete nell’augurio di poterle condividere con l’Amministrazione e discutere con tutti gli altri stakeholders, in uno spirito di sincera e leale collaborazione, senza pregiudiziali, tra forze che hanno tutte sinceramente a cuore la rinascita della città, nel suo tessuto sociale ed economico"


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
E' scomparso a 75 anni Massimo Bendinelli. Per anni ha gestito il negozio di forniture elettriche in piazza Guerrazzi
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Federica Giusti

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Cronaca

Cronaca

Attualità

Attualità