QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
PISA
Oggi 24°31° 
Domani 25°27° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News pisa, Cronaca, Sport, Notizie Locali pisa
domenica 21 luglio 2019

Attualità martedì 13 novembre 2018 ore 16:41

Sciopero dei lettori, "Servono diritti e tutele"

Ettore Bucci

​Il segretario provinciale di Sinistra Italiana Ettore Bucci esprime solidarietà ai lettori madrelingua dell'università di Pisa



PISA — Il segretario provinciale di Sinistra Italiana Ettore Bucci esprime solidarietà ai lettori madrelingua dell'Università di Pisa, che hanno lasciato uno sciopero a scacchiera che si protrarrà fino al 16 novembre.

"Ha preso inizio il 12 novembre uno sciopero organizzato dagli ex Lettori e dai Collaboratori ed Esperti Linguistici del Centro Linguistico Interdipartimentale dell'Università di Pisa - commenta il segretario Ettore Bucci - Lavoratori e lavoratrici di lingua non italiana, che sostengono con esercitazioni, lezioni specifiche ed esami di diversi livelli una programmazione di corsi messi a disposizione degli oltre 50mila studenti e studentesse dell'Ateneo. Una mole di lavoro che non possiamo immaginare neanche". 

"Hanno lanciato uno sciopero a scacchiera che durerà sino al 16 novembre: saranno alternati momenti di interruzione del servizio a lezioni, in cui molti di loro racconteranno anche ai ragazzi e alle ragazze le ragioni della loro protesta - aggiunge Bucci - Le loro condizioni sono molteplici e diverse. Come diverse sono le condizioni professionali di chi spesso svolge la medesima mansione, ma che in tempi diversi e in modi diversi lo stesso datore di lavoro ha assunto. Con trattamenti spesso vergognosi: chi senza maternità, chi si vede aumentare le ore di lavoro del 33 per cento a stipendio invariato, chi viene pagato di meno per uno stesso lavoro solo perché neo-assunto, chi non si vede riconoscere la malattia, chi non puo' disporre dei permessi".

"Parliamo - sottolinea ancora Bucci - di 49 persone che erogano nel complesso circa 15mila ore di insegnamento annue e che da ormai sei mesi attendono dal rettore Mancarella una risposta. Credo che questa domanda basilare di riconoscimento della professione e della dignità deve vedere una risposta, positiva e rapida".

Ettore Bucci ringrazia poi il sindacato Flc Cgil Pisa "Per continuare a scegliere con caparbietà e coerenza di schierarsi dalla parte di tutte e tutti coloro che hanno bisogno".



Tag

Ultimi articoli Vedi tutti

Cronaca

Cronaca

Cronaca

Attualità