Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 18:00 METEO:PISA17°27°  QuiNews.net
Qui News pisa, Cronaca, Sport, Notizie Locali pisa
sabato 25 settembre 2021
Tutti i titoli:
corriere tv
Milano, scontri al corteo No green pass: i manifestanti sfondano il cordone della polizia

Lavoro lunedì 26 luglio 2021 ore 13:30

Sciopero Toscana Aeroporti, tanti voli cancellati

Massiccia adesione dei lavoratori di Ta e Ta Handling. All'aeroporto Galilei oltre venti i collegamenti cancellati, fra arrivi e partenze



PISA — Lo sciopero per 12 ore oggi, lunedì 26 Luglio, proclamato dalle sigle di settore di Cgil, Cisl, Uil, Ugl e Usb fra i lavoratori di Toscana Aeroporti e Toscana Aeroporti Handling, ha portato alla cancellazione di numerosi voli in arrivo e in partenza dagli aeroporti "Vespucci" di Firenze Peretola e "Galilei" di Pisa.

Nello scalo pisano sono già oltre dieci i voli in partenza cancellati e altrettanti in arrivo, con le compagnie aeree costrette a tenere a terra gli aerei, avendo già in buona parte ricollocato i passeggeri. Lo sciopero, iniziato alle 8, andrà avanti fino alle 20.

Davanti al Check-in B il presidio di protesta dei lavoratori delle due società aeroportuali, nettamente contrari alla vendita a Consulta di Toscana Aeroporti Handling, che conta 453 addetti fra Pisa e Firenze. Qui non sono mancate le preoccupazioni per la notizia che la giunta regionale, già oggi, potrebbe sbloccare il contributo straordinario per l'emergenza Covid, di 10 milioni di euro, dalla Regione Toscana a Toscana Aeroporti.

Un contributo che i lavoratori, così come i consigli comunale di Pisa e regionale, avevano chiesto alla giunta di congelare, ritenendo insufficienti le garanzie offerte ai 453 lavoratori oggetto del passaggio di proprietà. 

Da Toscana Aeroporti, nel frattempo, nessuna notizia. Giorni addietro aveva ipotizzato la conclusione della cessione dell'handling entro Luglio ma, ha fatto notare Fulvio Cacace della Cgli, "al momento i passaggi necessari non sono stati formalizzati ad Enac".

Nello specifico, perché sia rispettato l'obbligo di due distinti operatori handling, Consulta dovrebbe prima cedere a terzi l'appalto in Toscana Aeroporti e poi acquisire Toscana Aeroporti Handling. Un'operazione che appare prettamente economica, giocata sulla pelle e sul futuro di centinaia di lavoratori e rispettive famiglie.

Solidarietà ai lavoratori in sciopero è arrivata dalla capogruppo M5s in consiglio regionale, Irene Galletti, secondo la quale "i 10 milioni dovevano essere rimessi in discussione".

“Nello stesso giorno in cui i lavoratori degli aeroporti toscani stanno scioperando contro la vendita di Toscana Aeroporti Handling - ha commentato Galletti - la Giunta regionale autorizzerà l’erogazione dei 10 milioni di euro di soldi pubblici a sostegno della ripresa del sistema aeroportuale e in tutela dell’occupazione. Una beffa inaccettabile per centinaia di lavoratrici e lavoratori, che per anni hanno contribuito alla crescita di un settore nevralgico per l’economia della nostra Regione.”

“Toscana Aeroporti Handling - osserva la pentastellata - è un patrimonio di competenze e professionalità uniche maturate negli anni, ma sarà venduto nell’ignavia di chi, con la mano sinistra scrive note dolenti sui giornali, preoccupandosi del futuro dei lavoratori, e con la mano destra autorizza l’erogazione di un contributo di 10 milioni in favore di chi, con quei soldi, questo patrimonio di competenze avrebbe dovuto tutelarlo. Soldi che una Giunta coraggiosa, ma soprattutto dalla parte dei cittadini, avrebbe rimesso in discussione di fronte alla decisione della Spa di esternalizzare un servizio strategico per gli scali toscani.”

“E’ bene ricordare che la proposta di vincolare quei 10 milioni alla tutela occupazionale è arrivata solo grazie all’insistenza del Movimento 5 Stelle, perché gli altri partiti - come candidamente ammesso nei corridoi dei palazzi da alcuni dei loro esponenti - non ci avevano pensato. Tutto vano comunque, in ogni caso ciò che è stato fatto è qualcosa di molto distante dalla nostra idea di tutela dell’occupazione.”

“La Giunta regionale guidata da Eugenio Giani - attacca Galletti - è la perfetta restaurazione della politica liberista in Toscana: soccorre con entusiasmo chi fa profitto, ma si dimentica che sono i lavoratori i protagonisti del successo di qualsiasi azienda.”

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Nuovo aggiornamento sul fronte Coronavirus. I dati aggiornati alle ultime ventiquattro ore dal bollettino regionale. Nessun decesso nel Pisano
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Nicolò Stella

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

CORONAVIRUS

Cronaca

Attualità

Cronaca