comscore
QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
PISA
Oggi 20°28° 
Domani 20°29° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News pisa, Cronaca, Sport, Notizie Locali pisa
lunedì 13 luglio 2020
corriere tv
Coronavirus, in arrivo nuove disposizioni in vigore dal 14 luglio

Cronaca venerdì 14 febbraio 2020 ore 18:18

Sicurezza zona stazione, arrivano guardie giurate

Il Comune si smarca dalle polemiche:"Confermata la legittimità del nostro investimento su un sistema integrato di polizia locale”



PISA — Prosegue l’iter per l’affidamento del servizio di vigilanza privata in via sperimentale in zona stazione, a Pisa 

"Espletata l’ultima fase del bando di affidamento, la Giunta ha approvato ieri il prelevamento dal fondo di riserva delle risorse per finanziare il servizio nell’anno 2020", ha spiegato Palazzo Gambacorti.

La società Corpo Guardie di Città si è aggiudicata l’affidamento del servizio, per un importo di circa 40 mila euro, che prevede la vigilanza con guardie giurate "finalizzata alla tutela del patrimonio pubblico nella zona della Stazione Ferroviaria, in particolare presso uffici pubblici, aree verdi, aree pubbliche o aperte al pubblico". 

Il servizio verrà svolto in via sperimentale nei mesi di marzo e aprile. “Il servizio di Guardie Giurate, è bene precisarlo – spiega l’assessore alla sicurezza Giovanna Bonanno - verrà utilizzato in conformità a quanto previsto dalla normativa, ovvero come servizio di vigilanza e salvaguardia dei beni di proprietà del Comune, fornendo allo stesso tempo un valido supporto alle attività di Polizia Municipale e delle Forze dell’Ordine, in termini di segnalazione di situazioni di potenziale pericolo, come peraltro previsto nel protocollo “Mille occhi sulla città”, siglato negli anni scorsi in Prefettura”.

“È notizia di ieri – aggiunge Giovanna Bonanno – che la Regione Toscana ha approvato la legge ad hoc per la sicurezza urbana integrata, che prevede di dare un quadro normativo alle sperimentazioni messe in atto da molti comuni toscani per creare forme di collaborazione e di supporto all’attività di polizia locale che coinvolgano anche associazioni e soggetti privati". 

“Per rispondere alle polemiche strumentali avanzate da alcuni consiglieri di minoranza – conclude l’assessore - l’approvazione della legge regionale e soprattutto della convenzione specifica per la gestione del servizio, dimostra che la scelta della nostra Amministrazione di intraprendere un investimento su questo fronte, rappresenta uno strumento non solo previsto a livello normativo, ma condiviso e adottato da altre amministrazioni e istituzioni come servizio di supporto e di ausilio alle forze di polizia locali, al pari di altri strumenti come l’implementazione della videosorveglianza, l’utilizzo degli agenti di prossimità, di operatori sociali in zona malamovida e del protocollo dello sguardo di vicinato"



Tag
 
Programmazione Cinema Farmacie di turno

Ultimi articoli Vedi tutti

Cronaca

Cronaca

Cronaca

Cronaca