Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 19:00 METEO:PISA7°  QuiNews.net
Qui News pisa, Cronaca, Sport, Notizie Locali pisa
mercoledì 08 febbraio 2023
Tutti i titoli:
corriere tv
Sanremo, Gianni Morandi entra con una scopa in mano

Attualità sabato 27 agosto 2022 ore 10:05

Stabilimenti e campeggi contro la droga

Gli associati Fiba Confesercenti e di Assocamping ospitano la campagna "La verità sulla droga" dell'associazione Mondo libero dalla droga Toscana



PISA — Torna la campagna di sensibilizzazione "La verità sulla droga", che si svolgerà sul litorale pisano con i volontari dell'associazione Mondo libero dalla droga. Domani, domenica 28 Agosto, questi ultimi faranno visita agli stabilimenti aderenti a Fiba Confesercenti e ai campeggi di Assocamping per informare sui pericoli delle sostanze stupefacenti.

"L’obiettivo principale degli spacciatori sono i ragazzi in età scolare - ha detto Giovanni Trambusti dell’associazione Mondo libero dalla droga Toscana - solo chi comincia da ragazzo diventerà un vero e fedele tossicodipendente, ovvero un prezioso cliente per i criminali. Passati i 21 anni, le probabilità che una persona provi la droga per la prima volta sono molto basse. Gli spacciatori lo sanno e si appostano davanti alle scuole e nei parchi giochi. Quindi è necessario innanzitutto prevenire il fenomeno e informare i ragazzi".

Il promotore dell’iniziativa anche quest’anno è Alessandro Burchi, presidente Assocamping e collaboratore familiare del campeggio Saint Michael. "La campagna dei volontari non si occupa solamente delle droghe classiche spacciate in strada - ha spiegato - ma anche della dipendenza dall’alcool e dell’abuso di farmaci e psicofarmaci. Saranno consegnati agli stabilimenti balneari e ai campeggi degli espositori contenti opuscoli che trattano i più comuni tipi di sostanze, con informazioni sugli effetti collaterali a breve e lungo termine, dati statistici e testimonianze di chi ne ha fatto uso". 

"I volontari dell’associazione credono che un giovane informato sui pericoli degli stupefacenti possa decidere, pensando con la propria testa, di stare alla larga da qualsiasi ambiente dove si faccia uso di droga o si abusi di alcool - ha concluso - la loro attività consiste anche nell’andare nelle scuole e svolgere lezioni di due ore che includono video, dati scientifici, dati statistici e testimonianze. Un ragazzo informato sulla droga molto difficilmente ne diverrà schiavo".


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
A fine Febbraio entreranno in servizio le dottoresse Irene Di Stefano ed Elena Pieri con ambulatori nei comuni di Cascina e Crespina Lorenzana
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Nadio Stronchi

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Cronaca

Attualità

Attualità