Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 10:44 METEO:PISA11°15°  QuiNews.net
Qui News pisa, Cronaca, Sport, Notizie Locali pisa
lunedì 05 dicembre 2022
Tutti i titoli:
corriere tv
Esplosioni in due aeroporti russi, tre morti

Attualità sabato 27 ottobre 2018 ore 15:31

"Sul bando cultura nessun aumento"

Olivia Picchi

La vicepresidente della commissione attacca l'assessore alla cultura Andrea Buscemi: "I fondi sono quelli della giunta Filippeschi"



PISA — La vicepresidente della Commissione cultura Olivia Picchi interviene in merito al bando annunciato nei giorni scorsi dal Comune per la concessione di contributi a sostegno di associazioni, fondazioni o altri soggetti del terzo settore operanti nel settore della cultura e della valorizzazione del territorio pisano in ambito culturale, per un importo complessivo di 120mila euro.

"Leggiamo dai giornali- scrive in una nota la consigliera Pd Olivia Picchi -che l'assessore alla cultura ha annunciato di aver quadruplicato i fondi per le attività culturali".

Secondo la consigliera comunale i fondi del bando cultura sarebbero quelli "della Giunta Filippeschi".  "I 120mila euro citati dall'assessore -sottolinea Picchi -rientrano in quelli stabiliti e gestiti dall'assessore Andrea Ferrante, il quale, con grande correttezza istituzionale non ha fatto uscire il bando prima di giungo perché in periodo di elezioni". 

"Piuttosto  - aggiunge la vicepresidente- Buscemi dovrebbe rispondere alla domanda sul perché da giungo, quindi a fronte di un bando comunque tardivo, abbiamo un bando contributi solo a fine ottobre, ad anno ormai concluso".

"Facciamo inoltre presente a Buscemi  - commenta ancora Picchi -che all'articolo 11 del Bando si legge: Tutte le attività finanziate dal bando devono essere realizzate nell'anno 2018e concluse entro il 31 dicembre 2018.
Quali progetti dovrebbero presentare le associazioni? La commissione tecnica può solo valutare a posteriori quello che gli operatori culturali hanno già svolto". 

"Quello di cui avremmo bisogno in città - conclude Picchi - non sono gli slogan lanciati dai giornali, ma un nuovo metodo di finanziamento delle attività culturali che permetta agli operatori di programmare ad inizio anno le loro attività con certezza e con una distribuzione di fondi che con trasparenza premi il merito. Solo così si fa l'interesse di Pisa e dei suoi cittadini".


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Il giovane, 23 anni, è stato fermato all'aeroporto e portato in carcere. Dovrà scontare una pena per rapina e lesioni personali
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Alfredo De Girolamo e Enrico Catassi

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Attualità

Cronaca