Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 09:30 METEO:PISA14°26°  QuiNews.net
Qui News pisa, Cronaca, Sport, Notizie Locali pisa
lunedì 17 giugno 2024
Tutti i titoli:
corriere tv
Che senso ha parlare di Matteotti 100 anni dopo?

Attualità mercoledì 20 marzo 2024 ore 12:53

Chirurgia, a Pisa un rivoluzionario intervento

L'innovativa tecnica per l'asportazione di un tumore, eseguita dall'Aoup, fonde la chirurgia robotica con l'infusione di farmaci chemioterapici



PISA — L'equipe medica dell'Azienda ospedaliero universitaria pisana di nuovo protagonista di un innovativo intervento chirurgico. Proprio a Pisa è stato infatti asportata un’estesa forma di tumore che aveva colpito il peritoneo, la membrana che riveste gli organi addominali. L'intervento è associato a una tecnica, denominata Hipec, che permette di infondere direttamente nella cavità addominale, durante l’operazione, i farmaci chemioterapici a una temperatura di 41-42 gradi volti ad eliminare i residui tumorali microscopici, invisibili agli occhi del chirurgo.

Si tratta di uno dei primi interventi eseguiti in Italia utilizzando entrambe le tecniche. Tra i vantaggi, spiega l'Aoup, una ripresa più rapida per il paziente e un’elevata radicalità nell’eliminazione del tumore. L'intervento è durato dieci ore e, dopo una degenza post-operatoria in terapia intensiva di dodici ore, nell’arco di una settimana il paziente è potuto tornare a casa.

L'equipe che ha eseguito l'intervento è guidata da Piero V. Lippolis, direttore del centro chirurgia del peritoneo e pioniere nell’utilizzo della tecnica Hipec, su cui ha formato molti chirurghi italiani grazie a corsi da lui organizzati a Pisa. Ed è proprio sulla formazione che Lippolis focalizza l’attenzione: “La ricerca nel campo del trattamento del cancro identifica terapie sempre più efficaci per i pazienti. In parallelo a questo sforzo, si osserva una rapida crescita tecnologica che, insieme all'esperienza medica, rende possibile trattare casi oncologici che un tempo sembravano irrimediabilmente inadatti all'intervento chirurgico”. L’altro aspetto su cui si sofferma Lippolis è la multidisciplinarietà: “Questo tipo di intervento – sottolinea – richiede una grande preparazione non solo dal punto di vista chirurgico: è necessario il supporto di un team multidisciplinare competente e preparato come quello che, nell’Azienda ospedaliero-universitaria pisana, collabora con il Centro della Chirurgia del peritoneo”.


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
A bordo viaggiavano 3 persone, bloccate dai carabinieri dopo un inseguimento. Denunciati per ricettazione, per due di loro è scattato anche l'arresto
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Blue Lama

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Cronaca

Cronaca