Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 17:00 METEO:PISA12°  QuiNews.net
Qui News pisa, Cronaca, Sport, Notizie Locali pisa
domenica 16 gennaio 2022
Tutti i titoli:
corriere tv
Roma, la movida di piazza Euclide: centinaia di ragazzini senza mascherina

Cronaca mercoledì 23 gennaio 2019 ore 18:14

Una leva e la targa scompare

Fermato in zona stazione un uomo già noto alla polizia per la truffa dello specchietto. Viaggiava in sella a uno scooter con targa a scomparsa



PISA — La targa era fissata su un dispositivo mobile che, azionato col piede, gli avrebbe consentito di nasconderla, rendendo il veicolo non identificabile. 

In sella allo scooter così "truccato", viaggiava un cinquantenne originario di Torre Annunziata, fermato questa mattina dalla polizia in via Corte Bracci e noto alle forze dell'ordine per la cosiddetta truffa dello specchietto, compiute tra Montecatini e Pescia a bordo del proprio scooter, preventivamente danneggiato “ad arte” nella parte dello scudo anteriore, per simulare un urto con lo specchietto retrovisore di un veicolo guidato dal malcapitato di turno, al fine di raggirarlo attraverso la richiesta di un pagamento immediato in contate quale ristoro del danno simulato.

L'uomo è stato quindi condotto negli uffici della questura e nei suoi confronti è scattato il divieto di ritorno nel Comune di Pisa per anni tre.

Lo scooter è stato sequestrato.


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
I dati aggiornati contenuti nel report regionale portano ad oltre 66mila le positività accertate in provincia da inizio epidemia. Altre 4 vittime
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Alfredo De Girolamo e Enrico Catassi

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Politica

Attualità

Cronaca