Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 07:00 METEO:PISA10°  QuiNews.net
Qui News pisa, Cronaca, Sport, Notizie Locali pisa
domenica 23 gennaio 2022
Tutti i titoli:
corriere tv
Remuzzi:«Le cure domiciliari non sono un'alternativa al vaccino»

Attualità venerdì 03 dicembre 2021 ore 19:00

Via al cantiere per il ponte ciclopedonale

Un rendering del nuovo ponte
Un rendering del nuovo ponte

Collega Cisanello a Riglione. Conti: "Ridisegna la mobilità tra due parti della città". Mazzeo: “Opera in linea con l’idea di Toscana che vogliamo"



PISA — È partito il cantiere per la costruzione del nuovo ponte ciclopedonale che collegherà Cisanello a Riglione. 

Stamani, venerdì 3 Dicembre, si è tenuta la conferenza stampa di presentazione dei lavori a Cisanello nell’area lungo l’argine dell’Arno dietro all’Ospedale, dove è stato allestito il cantiere e dove sono iniziate le prime opere di pulizia degli argini e di scavo per la posa dei pali che sorreggeranno la struttura. 

Presenti il sindaco di Pisa Michele Conti, il presidente del Consiglio Regionale Antonio Mazzeo, il direttore amministrativo dell’Azienda Ospedaliera Universitaria Pisana Carlo Milli, l’assessore all’urbanistica Massimo Dringoli, l’assessore ai lavori pubblici Raffaele Latrofa, l’amministratore di Pisamo Andrea Bottone, il direttore Alessandro Fiorindi e il titolare dell’azienda affidataria dei lavori, Matteo Preve. 

Presente, insieme ai familiari, anche Antonella Melani, figlia di Ugo Melani, il barcaiolo che fino al 1980 (poco prima della costruzione del Ponte delle Bocchette) accompagnava con la sua barca tutti i pisani che si dovevano spostare da una sponda all’altra del fiume.

Un rendering del nuovo ponte 1

Un rendering del nuovo ponte 1

I lavori sono affidati alla ditta Preve Costruzioni di Cuneo e hanno una durata prevista di 300 giorni. L’intervento ha un costo complessivo di 3,5 milioni di euro, di cui 1,7 milioni finanziati dal Comune di Pisa e 1,4 milioni dalla Regione Toscana, a cui si aggiunge un contributo di 400 mila euro da parte dell’Azienda Ospedaliero Universitaria Pisana.

Un rendering del nuovo ponte 2

Un rendering del nuovo ponte 2

“L’avvio di questo cantiere è una giornata storica per Pisa – ha detto il sindaco di Pisa Michele Conti –. Come avevamo annunciato, i lavori sono partiti entro la fine del 2021 per arrivare all’inaugurazione del nuovo ponte entro dicembre 2022. Si tratta di un’opera attesa da anni, che ridisegna la mobilità tra due parti della città rimaste scollegate tra loro, da quando esisteva proprio in quel punto il passo di barca che ha permesso fino agli anni ’80 agli abitanti di Riglione di raggiungere l’altra sponda dell’Arno. La nuova passerella, che darà grande impulso alla mobilità dolce, permetterà a Riglione, quartiere densamente abitato, di essere messo agevolmente in collegamento con il polo ospedaliero di Cisanello e con tutta la parte nord della città, senza utilizzare necessariamente l’auto. Un’opera che crea nuove modalità green di connessione tra quartieri, così come vogliamo fare e stiamo facendo in altre parti della città, dando continuità e sviluppo alla rete di piste ciclabili in tutto il nostro territorio”.

"Il primo passo verso la realizzazione di un sogno – ha dichiarato il presidente del Consiglio Regionale Antonio Mazzeo -. Nel 2015 insieme ai colleghi eletti nel territorio pisano ho fortemente voluto che la Regione cofinanziasse questo progetto presentato dall'Amministrazione comunale dell’epoca. Porto i saluti del presidente della Regione Toscana Eugenio Giani ed esprimo grande soddisfazione per un’opera che si pone perfettamente in linea con l’idea di Toscana che abbiamo, che è quella di lavorare sulle infrastrutture sostenibili. Il nuovo ponte permette di ricongiungere due parti della città densamente popolate, fornendo risposte sia ai cittadini che allo sviluppo dell’Ospedale di Cisanello in chiave di sostenibilità ambientale”.

“Ringrazio l’Amministrazione Comunale – dichiara il direttore amministrativo dell’AOUP Carlo Milli - per aver dato il via ai lavori di un’opera importante, che si innesta nella fase in cui si sta realizzando il nuovo Ospedale. Si tratta di un’infrastruttura che sarà fondamentale per decongestionare il traffico in entrata al polo ospedaliero e per questo la convenzione firmata con il Comune stabilisce la creazione di un parcheggio con oltre 400 posti auto dalla parte di Riglione. Il nuovo ponte ha quindi una valenza pratica come opera accessoria e complementare che migliorerà l’accesso da parte di utenti e dipendenti, ma ha anche una valenza simbolica importante, perché viene realizzato proprio nel momento in cui l’Ospedale si sta sviluppando.”

Il nuovo ponte ciclopedonale sull’Arno è progettato per consentire in caso di emergenza straordinaria, come ad esempio la chiusura al traffico del Ponte delle Bocchette, il transito di ambulanze e mezzi di soccorso

Il progetto prevede la realizzazione di una passerella “strallata”, sostenuta da due antenne metalliche alte quasi 27 metri: una struttura in acciaio e cemento armato, leggermente curva, che si sviluppa per un totale di 662 metri con una larghezza di 4 metri e balaustre di protezione al confine del piano viabile. La passerella è posizionata a 13,30 metri sul livello del mare, ad un’altezza calcolata in modo che rimanga un metro e mezzo oltre la portata massima del fiume, che è calcolata con la quota di piena registrata ogni 200 anni.


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Incremento stabile rispetto a ieri. In Toscana le positività al Coronavirus accertate nelle ultime 24 ore sono 12190
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Cronaca

Attualità

Sport