Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 19:21 METEO:PISA10°13°  QuiNews.net
Qui News pisa, Cronaca, Sport, Notizie Locali pisa
sabato 27 novembre 2021
Tutti i titoli:
corriere tv
Vaccino Pfizer per i bambini di 5-11 anni. Tutti i dati su rischi e benefici

Attualità giovedì 28 ottobre 2021 ore 15:39

Sicurezza ai Praticelli, un questionario online

La residenza universitaria dei Praticelli

Un progetto partecipativo per l'area alle porte di Pisa, presso il Cnr. Lunedì 15 Novembre l'incontro pubblico alla residenza universitaria



SAN GIULIANO TERME — È pronto a partire "Partecipiamo alla sicurezza: Praticelli sicuro per tutti", progetto finanziato dalla Regione Toscana e promosso dal Comune di San Giuliano Terme che ha l'obiettivo di favorire un percorso di partecipazione attiva dei cittadini, delle associazioni del terzo settore, degli enti e le scuole, al fine di progettare in modo condiviso la rigenerazione, ristrutturazione e riorganizzazione del parco "Luciano Pratali" della frazione di Ghezzano, in via Berchet, località, appunto, Praticelli, alle porte di Pisa.

Il primo incontro di presentazione del progetto, aperto a tutti, si terrà lunedì 15 novembre alla residenza universitaria Praticelli (via Berchet 40, Ghezzano) alle 17.30. Per organizzare al meglio l'incontro e per restare informati sugli sviluppi del progetto è possibile fin da subito compilare il modulo online.

"L'idea - hanno spiegato dal Comune di San Giuliano Terme - è quella di informare e coinvolgere tutti i soggetti interessati, all'interno di Ghezzano ma anche delle frazioni e località limitrofe, nella cura e tutela degli spazi, nella scelta delle priorità e nelle attività di manutenzione futura. Il percorso partecipativo, che prenderà avvio nelle prossime settimane, è aperto a tutti ed è organizzato, gestito e facilitato da Simurg Ricerche, una società di ricerca socio-economica che da più di dieci anni si occupa di partecipazione sul territorio regionale".

"I cittadini, le associazioni e gli enti che vorranno partecipare agli incontri, non solo potranno evidenziare i propri bisogni riferiti alla fruibilità del quartiere e del parco (partendo dai temi legati alla sicurezza reale e percepita), ma potranno anche offrire le loro competenze, che saranno condivise e messe a disposizione della collettività al fine di rendere più sicura l'intera frazione di Ghezzano, a partire dall'area del parco, generando progetti ed esperienze socializzanti, ricreative e di gioco. Particolare attenzione sarà dedicata alle scuole della zona, che potranno sviluppare attività a fine didattico e culturale per sviluppare l'educazione interculturale, l'inclusione sociale e l'educazione ambientale". 

"Il progetto - ha commentato l'assessore all'ambiente Filippo Pancrazzi -, al centro dell'interesse della nostra amministrazione, è stato promosso in quanto, negli ultimi anni, il parco pubblico, ha subìto una serie di atti vandalici che hanno messo in allerta sia i cittadini che noi amministratori. L'iniziativa progettuale ha l'obiettivo di predisporre insieme ai residenti, singoli e associati, eventi e attività che si svolgeranno nel parco (o in aree limitrofe) che ridiano impulso alle relazioni umane e che riattivino gli spazi e luoghi del quartiere in modo da aumentare la sicurezza reale e percepita. Ringrazio Simurg, la Regione e i nostri uffici, in particolare la dottoressa Elena Fantoni, responsabile del Servizio ambiente, e l'ingegner Leonardo Musumeci, dirigente delle Opere pubbliche. La partecipazione va rimessa in moto dopo la fase più acuta della pandemia e questa è un'ottima occasione per farlo".

L'amministrazione comunale desidera raccogliere, attraverso un questionario online, anche le impressioni sulla percezione della sicurezza che i cittadini hanno del territorio comunale. Qui il questionario online.

La raccolta delle informazioni contenute nel questionario potrà essere utile al Comune di San Giuliano Terme per fotografare la situazione relativa alla sicurezza urbana ed eventualmente programmare, per il futuro, progetti e attività che migliorino le condizioni di alcune aree del nostro comune. Per partecipare all'incontro del 15 Novembre e ai prossimi che verranno organizzati entro metà dicembre, è necessario presentare il green pass.

Per informazioni e approfondimenti è possibile contattare Simurg Ricerche: 0586.210460 e simurg@simurgricerche.it.

"La nostra amministrazione - ha ricordato il sindaco Sergio Di Maio - ha sempre inteso la sicurezza come un insieme di tante tematiche da affrontare, superando di fatto quella prettamente urbana di cui si continua a parlare in modo troppo esclusivo. Esiste la sicurezza ambientale, stradale, personale, lavorativa, e così via. Le nostre scelte politiche vanno, quindi, in questa direzione. E il progetto di partecipazione che ci apprestiamo a promuovere insieme a Simurg e alla Regione va proprio in questa direzione, affrontando concretamente e senza retorica questo tema. Il Parco 'Pratali' lo abbiamo recuperato e restituito alla cittadinanza, ma è fondamentale il contributo di tutti per conservarlo e mantenerlo fruibile".

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
I dati aggiornati alle ultime ventiquattro ore fotografano la situazione sul fronte epidemico nella provincia di Pisa
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Federica Giusti

QUI Condoglianze

Qui Condoglianze - Elenco necrologi

Lida Chiavacci Ved. Ginesti

Giovedì 25 Novembre 2021
Onoranze funebri
BIASCI Lorenzana Collesalvetti Casciana Terme
Onoranze Funebri


Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Attualità

Attualità