Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 16:00 METEO:PISA13°20°  QuiNews.net
Qui News pisa, Cronaca, Sport, Notizie Locali pisa
lunedì 25 ottobre 2021
Tutti i titoli:
corriere tv
Maltempo in Sicilia: auto travolte dal fango a Scordia, si cercano dispersi

Politica sabato 06 marzo 2021 ore 16:00

Sociale e sanità, le idee di Sinistra Civica

San Giuliano Terme e Vecchiano: per una nuova integrazione socio-sanitaria, le proposte che arrivano da Sinistra Civica Ecologista



SAN GIULIANO TERME — “Sanità territoriale”, “Casa della Salute”, “RSA e modelli alternativi di supporto alle persone non autosufficienti”, “Assistenza di prossimità” “cura della cronicità”: sono temi, idee e progetti che, pur già presenti negli anni passati, sono diventati tema di discussione pubblica a seguito della pandemia, che ha reso evidenti le molte criticità del nostro Sistema Socio-Sanitario territoriale.

"Tutte le forze politiche oggi concordano sulla necessità di rafforzare la “Sanità Territoriale”, ma solo entrando nel concreto dei bisogni socio-sanitari dei diversi territori che possiamo verificare se le soluzioni proposte realizzeranno l’idea di un Sistema Socio-Sanitario Pubblico che, oltre a erogare servizi in forma diretta, programma e controlla, integrando le proprie attività con quelle del privato sociale e, se necessario, del privato convenzionato nel perseguire le finalità di prevenzione diagnosi e cura della popolazione", dice Sinistra Civica Ecologista.

"In questo senso, il futuro della integrazione socio-sanitaria nei territori dei comuni di San Giuliano Terme e di Vecchiano, quest’ultimo prossimo alla scadenza elettorale del Consiglio Comunale, offrono una straordinaria occasione di discussione tra le forze politiche e sociali e di coinvolgimento dei cittadini, per definire, tra l’altro il ruolo e gli obiettivi e i programmi di una “Casa della Salute” comune ai 2 territori comunali, ancora tutta da definire, pensata come primo punto di presa in carico dei bisogni socio-sanitari della popolazione.

Ma anche, si aggiunge "Il presente e il futuro della assistenza agli anziani e ai non autosufficienti, consapevoli che ad oggi purtroppo di fatto nel territorio dei due comuni l’unica soluzione disponibile è il modello della “RSA” che si è mostrato in tutta la sua debolezza nel periodo pandemico, e consapevoli che da ora in poi modelli alternativi devono essere pensati, sviluppati e adeguatamente finanziati" e "Le modalità di integrazione nella programmazione del Sistema Socio-Sanitario Pubblico delle molte realtà socio-sanitarie di privato sociale e di privato già convenzionato o potenzialmente convenzionabile con il Servizio Socio-Sanitario Pubblico presenti su questo territorio"

"Come Sinistra Civica Ecologista vogliamo sviluppare il confronto pubblico su queste questioni, che sono temi di riflessione politica e che si devono tradurre in risposte concrete ai bisogni della popolazione; un confronto che deve vedere le Amministrazioni Comunali, la ASL e la S.d.S. di nuovo all’ascolto dei cittadini e delle forze politiche e sociali del territorio."

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Previsto un momento pubblico di raccoglimento e ricordo, per salutare la dottoressa e assessora comunale scomparsa a 49 anni
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Sport

CORONAVIRUS

Cronaca

Cronaca