Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 17:55 METEO:PISA10°  QuiNews.net
Qui News pisa, Cronaca, Sport, Notizie Locali pisa
mercoledì 08 dicembre 2021
Tutti i titoli:
corriere tv
Prima della Scala, standing ovation per Mattarella

Attualità sabato 16 gennaio 2021 ore 08:07

Covid, Malacarne, "La qualità dell'assistenza"

Paolo Malacarne

Il notissimo medico pisano pone la riflessione sulla base dell'esperienza vissuta nella terapia intensiva Covid che ha in gestione dall'ottobre scorso



PISA — "Nella Terapia Intensiva Covid che ho in gestione dal 26 ottobre scorso, sono stati ricoverati in 2 mesi 56 malati, tra intensivi e sub-intensivi: 8 sono morti durante il ricovero, e altri 8 sono ancora ricoverati in reparti intensivi, ancora quindi in “prognosi riservata”. Abbiamo lavorato, e stiamo lavorando, bene o male?"

La domanda è posta da Paolo Malacarne, il noto medico pisano, primario del reparto di rianimazione, che più volte ( vedi articoli correlati ), durante questi mesi è intervenuto pubblicamente sulla questione della gestione dei pazienti Covid e che ha aperto la strada, recentemente, alle visite dei parenti all'interno del reparto di terapia intensiva da lui diretto.

Malacarne oggi pone sul piatto "La questione della qualità della assistenza tra autoreferenzialità e valutazione oggettiva", domandando:"Se quegli 8 malati morti fossero stati ricoverati in un’altra Terapia intensiva, a Pisa o fuori Pisa, sarebbero potuti uscire vivi ? Sono due semplici domande che noi sanitari ci poniamo, che i malati e i familiari quasi mai ci fanno esplicitamente ma che certamente ogni giorno si pongono, che ad oggi molto raramente i Politici e quasi mai i nostri Amministratori (purtroppo ) ci pongono. Sono due domande alle quali possiamo rispondere in 2 modi, radicalmente opposti", dice ancora il primario".

"La prima è la autoreferenzialità: “noi siamo bravi e facciamo bene, lo sanno tutti”. La seconda è la valutazione e misurazione oggettiva della qualità della assistenza che viene erogata, fatta attraverso numerosi strumenti e modalità ormai da tempo conosciuti e facilmente applicabili ( se c’è la volontà di farlo….), in particolare in Terapia Intensiva. Studiare e misurare quello che abbiamo fatto e che facciamo per capire se e dove stiamo sbagliando, e da questo cambiare quello che non và, per migliorare".

Malacarne, che alle ultime elezioni regionali, è stato candidato per Sinistra Civica Ecologista, entra ancor più nel dettaglio politico:"Gavino Maciocco, medico esperto di sanità territoriale, partendo dalla constatazione del fatto che in Italia siamo ai primi posti per mortalità da Covid 19, ha recentemente proposto, durante la Conferenza Programmatica di Sinistra Civica Ecologista dello scorso 19 Dicembre, una indagine campionaria sulla mortalità da Covid, (morti evitabili ?) con l’obiettivo di avanzare proposte di miglioramento e correzioni necessarie. Non fare questa indagine valutativa, sia in generale per l’intero mondo sanitario che ha ruotato e ruota attorno al Covid , sia in particolare nel micromondo delle Terapie Intensive, significherebbe aver paura della verità dei dati e temere la verità dei fatti, significherebbe non voler cambiare, significherebbe la “autoreferenzialità”

Ma qualcosa di buono nella Sanità Toscana anche in questo campo si stà muovendo: l’Assessorato Regionale alla Sanità, a mia conoscenza il primo in Italia, stà programmando la rapida costituzione di un gruppo di lavoro proprio con il compito di studiare le migliori modalità per una valutazione oggettiva della qualità della assistenza erogata nelle Terapie Intensive Toscane che hanno avuto e hanno ricoverati malati Covid: criteri di valutazione oggettivi che ci permetteranno, a partire dalla risposta a quelle due semplici domande iniziali, di migliorare dove abbiamo sbagliato e sbagliamo e assicurare ai nostri malati una sanità di qualità: sempre che, quando i dati saranno chiari e trasparenti, la volontà Politica di cambiare quello che non và prevalga sulla nostra “autoreferenzialità” che è sempre dietro l’angolo."


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Un malore improvviso ha strappato ai suoi cari la donna. Dalla Scuola Mondo l'hanno ricordata come "una persona generosa, creativa e brillante"
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Salvatore Calleri

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Cronaca

Cronaca

CORONAVIRUS

Attualità