QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
PISA
Oggi 20°21° 
Domani 18°29° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News pisa, Cronaca, Sport, Notizie Locali pisa
lunedì 19 agosto 2019

Attualità lunedì 12 gennaio 2015 ore 14:25

Sant'Anna: 5 master ai nastri di partenza

Risorse ambientali, mediazione, rispetto dei diritti unami e cardiochirurgia sono tra gli ambiti ai quale questi corsi d'alta formazione sono dedicati



PISA — Al via cinque master universitari della scuola superiore Sant’AnnaIl 13 gennaio dalle 9,15 inaugurazione con i saluti del Rettore Perata, del Delegato all’Alta formazione Andrea de Guttry, l’intervento del neuroscienziato Stefano Cappa, partecipano esponenti di Acque, Gruppo Loccioni, Ibm, Telecom Italia.

I Master universitari ai nastri di partenza il 13 gennaio, cinque su un totale di 10, saranno frequentati da allievi che diventeranno specialisti a cui sarà affidato il compito di guidare e di indirizzare l’innovazione delle aziende, che gestiranno in maniera efficiente e sostenibile le risorse ambientali, che medieranno i conflitti e che garantiranno il rispetto dei diritti umani o che si specializzeranno, già laureati in medicina, nella chirurgia cardiaca e nella diagnostica ecografica. L’offerta didattica, che fa riferimento agli Istituti di Management, Dirpolis (Diritto, Politica, Sviluppo) e Scienze della Vita, appare ricca e presenta - come tratti unificanti - l’alta qualità didattica garantita dai docenti, interni e di prestigiose istituzioni italiane e internazionali, nonché l’ormai consolidata collaborazione con enti, aziende, istituzioni che contribuiscono a mantenere alto e qualificato il livello di placement. Caratteristica, quest'ultima, che rende particolarmente appetibili i Master della Scuola Superiore Sant’Anna, i cui costi di iscrizione sono spesso coperti per intero da numerose borse di studio. I 10 Master universitari della Scuola Superiore Sant’Anna sono seguiti da circa 200 allievi (circa 40 gli stranieri) che hanno superato le procedure di ammissione, perché non basta “presentare domanda” per essere ammessi al corso.

La prima parte della cerimonia del 13 gennaio vede la partecipazione del Rettore Pierdomenico Perata e del Delegato all’Alta formazione Andrea de Guttry, a cui sono affidati gli interventi di apertura. L’intervento centrale è dedicato all’interdisciplinarietà e, in particolare, a come questa caratteristica può essere applicata all’alta formazione: il professore di Neuroscienze, Stefano Cappa, tra l’altro responsabile della Classe accademica di scienze biomediche e coordinatore dell’attività didattica post lauream dello Iuss (Istituto Universitario Studi Superiori) di Pavia, che si è appena federato proprio con la Scuola Superiore Sant’Anna. Dopo la relazione di Stefano Cappa inizia la seconda parte, quella tematica.

Per i due Master attivati dall'Istituto di Management, Mains (Management, Innovazione e Ingegneria dei Servizi) e Geca (Gestione e controllo dell'Ambiente:management efficiente delle risorse) la cerimonia di inaugurazione prosegue in una sessione congiunta e con un programma dedicato al rapporto tra innovazione e sostenibilità. E’ previsto l'intervento del Presidente del Gruppo Loccioni, Enrico Loccioni, che interviene su “2 km di futuro: innovazione e sostenibilità per sviluppare lavoro e conoscenza”; segue una tavola rotonda con rappresentanti di aziende partner dei due Master dell'Istituto di Management: il Presidente di Acque SpA, Giuseppe Sardu; il Presidente di Geofor, Paolo Marconcini; il Direttore tecnologia e innovazione di Ibm Italia, Fabrizio Renzi; il Responsabile di Open Innovation Research di Telecom Italia, Gabriele Elia.

Il Master in Human Rights and Conflict Management (Mahrcm) celebra l’avvio della sua 13esima edizione accogliendo una nutrita componente di studenti internazionali provenienti da paesi come Somalia, Armenia, Russia e Brasile. La cerimonia di inaugurazione prevede anche la consegna della borsa di studio in memoria di Gualtiero Fulcheri, alto funzionario delle Nazioni Unite, che precede una sessione intensiva di orientamento a cura del Direttore Andrea de Guttry, della Coordinatrice e dello staff. Le lezioni iniziano con alcune delle attività più interattive e mirate allo sviluppo di competenze come "team building" e "career coaching", che, tra le altre, hanno contribuito a decretare il successo del Master e a formare professionisti di eccellenza nel settore della tutela dei diritti umani e della prevenzione, della mitigazione e della risoluzione dei conflitti.

I due Master in Medicina promossi dall’Istituto di Scienze della Vita possono vantare caratteristiche uniche in Italia: il Master in ecografia clinica e applicazioni in nefrologia, organizzato con la Scuola Siumb, di ecografia in nefrologia di Pisa, è un percorso formativo di eccellenza nell’ambito della diagnostica; il Master in cardiochirurgia realizzato insieme alla fondazione Monasterio si sta accreditando come un riferimento internazionale nell’ambito delle tecnologie microinvasive.



Tag

Ultimi articoli Vedi tutti

Cronaca

Lavoro

Cronaca

Cronaca