Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 10:43 METEO:PISA20°26°  QuiNews.net
Qui News pisa, Cronaca, Sport, Notizie Locali pisa
lunedì 02 agosto 2021
Tutti i titoli:
corriere tv
Jacobs: «Sono solo nato in Texas, l'Italia è la mia Nazione». Tamberi: «Sono l'uomo più felice al mondo»

Cultura venerdì 20 dicembre 2013 ore 17:53

Sapienza, alleggerire la Biblioteca è la priorità

Una Commissione tecnica dovrà pianificare e vigilare sui lavori



PISA — Servono un significativo alleggerimento dei carichi della biblioteca e lo spostamento dei volumi, per poter avviare i lavori di messa in sicurezza e sistemazione dell’intero complesso della Sapienza. Questa è una parte dell'accordo uscito dall'incontro di oggi al ministero per i Beni e le attività culturali, utile a decidere il futuro della Sapienza di Pisa.

Tra le altre cose concordate, poi, c'è l’insediamento di una Commissione tecnica mista per pianificare e portare a termine, entro maggio prossimo, il completamento dei lavori di adeguamento strutturale e funzionale del compendio di San Matteo, sede aggiuntiva della Biblioteca, che ospiterà un nucleo significativo della collezione dei periodici, valorizzando in tal modo anche l’intera sede museale.

All'incontro a Roma c'erano il ministro Massimo Bray, quello dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca Maria Chiara Carrozza, il rettore dell’Università di Pisa Massimo Augello, l'assessore alla Cultura del Comune di Pisa Dario Danti, Chiara Frugoni, presidente dell’associazione Amici della Biblioteca e i dirigenti e i funzionari del Mibact e dell’Università che seguono gli aspetti tecnici e amministrativi.

Ulteriori determinazioni e le necessarie risorse economiche per l’intero Palazzo della Sapienza saranno individuate dalle Istituzioni interessate.

"Dobbiamo osservare – ha sottolineato l'associazione Amici della Biblioteca - che il Rettore non ha ritenuto di dover pubblicare prima di questa riunione la perizia sull'edificio della Sapienza, di cui l'ordinanza sindacale di chiusura lo aveva investito: in ragione dei ritardi di questa periziala Biblioteca è rimasta chiusa per diciannove mesi".

L'associazione "auspica vivamente che si possano superare i silenzi e le incomprensioni che si sono registrate in passato e che si possano realizzare gli obiettivi disegnati nella riunione odierna".

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
I dati sanitari aggiornati alle ultime 24 ore. Oltre il 75 per cento dei nuovi contagi si è verificato tra bambini, ragazzi e giovani sotto i 35 anni
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Davide Cappannari

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Attualità

Attualità