Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 09:25 METEO:PISA13°21°  QuiNews.net
Qui News pisa, Cronaca, Sport, Notizie Locali pisa
domenica 24 ottobre 2021
Tutti i titoli:
corriere tv
In Colombia arrestato Dario Antonio Usuga: era il narcotrafficante più ricercato del Paese

Attualità sabato 17 ottobre 2015 ore 12:10

Un vanto per la città

La Scuola Normale compie 205 anni. Presente alla cerimonia il presidente della Repubblica Sergio Mattarella



PISA — Era il 18 ottobre 1810 quando Napoleone Bonaparte firmò a Fontainbleu il decreto di fondazione della Scuola Normale Superiore. Oggi, l'istituto inaugura il 205esimo anno accademico e lo fa alla presenza del presidente della repubblica Sergio Mattarella.

"La scuola Normale è un vanto non solo per la città, ma per tutto il paese - dice il direttore Fabio Beltram commentando i ranking dell'ateneo-. L'istituto si piazza prima al mondo su diversi fronti e su diverse classifiche - prosegue- così come gli altri due atenei cittadini nostri partner, che fanno del sistema universitario il fiore all'occhiello di Pisa".

Durante la cerimonia Beltram ha poi sottolineato le trasformazioni che hanno rinnovato la proposta formativa e di ricerca dell'istituzione in cui hanno studiato i premi Nobel Fermi, Carducci, Rubbia, e i presidenti della Repubblica Gronchi e Ciampi.

Particolare attenzione all'innovazione: "È importante stare sempre al passo coi tempi, anticiparli, garantendo sempre la gratuità dei nostri servizi. Perché la Normale è e deve restare  gratuita e in gran parte autofinanziata grazie alla ricerca".

Beltram ha poi sottolineato l'età dei docenti dell'istituto, che con la loro erà media di 40anni, sono i più giovani in Italia. Poi parla del futuro dei normalisti: "Purtroppo l'Italia non intercetta i nostri laureati, che sempre più spesso trovano lavoro all'estero".

"Dobbiamo premiare le università virtuose -conclude il direttore- e disincentivare l'auoreferenzialità che persiste nei piccoli atenei".

Beltram ha invitato a fare sistema sottolineando che "è inutile produrre leggi e regolamenti spesso farraginosi".

Infine, una buona notizia per la città di Pisa: il direttore ha annunciato che grazie al contributo dell'Associazione dei musei e dei monumenti Pisani, la Domus mazziniana riapre alle visite.

Domani, 18 ottobre, in occasione del 205esimo anniversario, Jordi Savall con l’ensemble Hespèrion XXI inaugurerà la 49esima stagione dei Concerti della Normale, al Teatro Verdi, a partire dalle ore 21.

Linda Giuliani
© Riproduzione riservata

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Un'altra vittima del Covid sul territorio provinciale pisano e altri 36 nuovi casi. In Toscana ci sono 5 decessi e 285 nuovi casi
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Cronaca

Cronaca