Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 17:36 METEO:PISA10°20°  QuiNews.net
Qui News pisa, Cronaca, Sport, Notizie Locali pisa
domenica 17 ottobre 2021
Tutti i titoli:
corriere tv
Tensione al corteo no Green pass di Milano, la protesta non si ferma e partono le cariche della polizia

Attualità venerdì 08 agosto 2014 ore 10:30

Sottopasso, ciclabile, parcheggio: le richieste

Il consigliere comunale Ricci ha presentato tre interpellanze rivolte al sindaco di Pisa



PISA — Sottopasso a Putignano, parcheggio in piazza Vittorio Emanuele, piste ciclabili a Sesta Porta. Sono questi i temi di tre interpellanze presentate dal consigliere comunale Marco Ricci di Una Città in Comune Prc sulla viabilità. 

Con la prima, sul sottopasso di Putignano (2 milioni di euro, tre anni di lavori che cominceranno tra qualche mese), il consigliere chiede al sindaco Filippeschi,“perché non fare un passaggio a livello ciclopedonale dato che, questa nuova opera, non può collegare il quartiere utilizzando la strada centrale, ma deve passare da dietro le scuole ed il Circolo costruendo così un muro a difesa del tracciato della ferrovia, che taglierebbe in due, di nuovo, il quartiere”. 

La seconda, invece, riguarda la proposta per risolvere bonariamente il contenzioso tra il Comuna di Pisa e la società Parcheggi concessionaria del parcheggio di piazza Vittorio Emanuele II, realizzato con il Project Financing - si parla, in questa proposta, tra l’altro, della restituzione del 90% delle somme già ricevute dal Comune in passato, la proroga della concessione del Parcheggio per ulteriori 16 anni, la riduzione del 90% del canone dovuto per gli anni a venire e dell'affidamento, in aggiunta a quello in oggetto, del parcheggio da 350 posti di via Cammeo - e chiede al sindaco di Pisa “se non ritenga opportuno, alla luce di questo contenzioso, rinunciare definitivamente, per la realizzazione in futuro delle opere pubbliche, allo strumento del Project Financing”. 

La terza, infine, chiede al sindaco “cosa intende fare per mantenere gli investimenti già previsti dalla Pisamo (la società del Comune di Pisa che si occupa della viabilità) per le piste ciclabili in considerazione delle difficoltà economiche della stessa Pisamo dovute alla cosiddetta Sesta Porta”, visto che c’è un contenzioso aperto tra Comune e Governo per il mancato acquisto di una porzione della stessa Sesta Porta da parte dell’Istituto di Vulcanologia.

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Il corteo organizzato dal comitato Porta Fiorentina e dall'associazione Sguardo di vicinato ha sfilato da via Cattaneo fino in zona stazione
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Don Andrea Pio Cristiani

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

CORONAVIRUS

Sport

Attualità

Attualità