Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 18:33 METEO:PISA9°  QuiNews.net
Qui News pisa, Cronaca, Sport, Notizie Locali pisa
sabato 22 gennaio 2022
Tutti i titoli:
corriere tv
Mustafa è in Italia, il bambino simbolo della guerra in Siria arrivato a Roma

Attualità sabato 12 ottobre 2019 ore 17:00

FiPiLi più di un anno senza cartelli

Furono rimossi nell'agosto del 2018, dopo che uno di loro crollò improvvisamente su un'auto. I pali "orfani" dicono molto sulla strada



PONTEDERA — Cantieri, incidenti e automobilisti in coda lungo la Strada di grande comunicazione Firenze Pisa Livorno sono cronaca quotidiana: oggi a Navacchio (Incidente in FiPiLi, code e rallentamenti), ieri la chiusura temporanea del tratto tra Pontedera e Montopoli (Tir a fuoco in galleria, FiPiLi chiusa) e via così, di cantiere in coda, di coda in incidente, di incidente in cantiere. 

Andando a ritroso nel tempo, senza saltare un giorno o quasi, troviamo anche i calcinacci che piovono dai ponti (In FiPiLi piovono calcinacci sulle auto), alcune sere fa gli addetti di Avr intervennero per controllare un ponte nei pressi di Pontedera e si crearono code, per non parlare dei costanti incolonnamenti al cantiere a Montelupo, che per fortuna dovrebbe essere rimosso in anticipo (I lavori in FiPiLi finiranno un mese prima).

E andando ancora più indietro nel tempo si arriva al 22 agosto 2018, quando un cartello "a bandiera" crollò improvvisamente su un'auto, alla diramazione di Ponsacco. Da allora tutti i cartelli con un aggancio simile furono rimossi per precauzione ma ad oggi, che è passato più di un anno, di cartelli nuovi non se ne vedono.

Pali monchi fanno bella vista di sé a tutte le uscite o quasi. Indicazioni mancanti, che però indicano agli automobilisti qualcos'altro: che la FiPiLi è una sorta di "non luogo", uno spazio dove il tempo può dilatarsi e, una volta entrati, non si sa mai quel che può capitare. Per questo quando si guida in FiPiLi, è raccomandato munirsi di pazienza e soprattutto non distrarsi. In attesa di tempi migliori.


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Ore di apprensione e ricerche per la scomparsa di un dipendente pubblico che non ha fatto ritorno a casa. In campo anche le unità cinofile
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Federica Giusti

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Cronaca

Cronaca

Attualità

Attualità