Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 09:14 METEO:PISA11°  QuiNews.net
Qui News pisa, Cronaca, Sport, Notizie Locali pisa
giovedì 27 gennaio 2022
Tutti i titoli:
corriere tv
Quirinale, il «quasi» conclave nel ristorante di Roma con Orlando, Provenzano, Ronzulli, Tajani e Cesa

Attualità martedì 12 ottobre 2021 ore 15:36

Si tagliano gli alberi bruciati dall'incendio

Sono iniziati gli interventi per sistemare le aree bruciate o danneggiate dalle fiamme che si sono sviluppate il 14 Agosto in un'area di 25 ettari



VICOPISANO — È iniziata la realizzazione degli interventi di salvaguardia delle aree percorse dall'incendio boschivo di Vicopisano del 14 Agosto scorso. 

Gli operai forestali dell'Unione Montana Alta Val di Cecina hanno iniziato a tagliare gli alberi bruciati e con la cosiddetta "necromassa", il legno attaccato dalle fiamme, vengono costruite graticciate per evitare l'erosione e il dilavamento del terreno, per prevenire il dissesto idrogeologico e la discesa a valle, con le piogge, di materiale derivante dall'incendio.

"Il primo intervento viene effettuato sul bacino del Rio Lastra - ha spiegato l'assessora al Monte Pisano, Fabiola Franchi - dove oltre alle graticciate è stata ripristinata, dal Consorzio di Bonifica 1 Toscana Nord, una briglia che era stata danneggiata dal fuoco. Gli operai forestali si sposteranno poi, sempre per effettuare i tagli, nelle altre zone percorse dall'incendio e, di conseguenza, a rischio per il dissesto idrogeologico e per la caduta di piante pericolanti: abitazioni, pertinenze, manufatti e le relative strade di accesso lungo il confine con bosco e oliveti, all'interno del perimetro del rogo. Le operazioni dovrebbero concludersi entro fine Novembre".

"L'incendio del 14 Agosto - ha ricordato l'assessora Franchi - si propagò, intorno alle 19, in un oliveto sul Monte Capitano, sui versanti sud e sud est del colle Spazzavento, poco distante dal centro abitato di Vicopisano, colpendo in maniera severa i boschi e gli oliveti presenti, sosopinto dal vento. Le fiamme hanno interessato circa 25 ettari, complessivamente, di cui 15 boschivi, con prevalenza di pino maritittmo, e 10 di oliveti. Vista l'elevata intensità dei fronti di fiamma e la vicinanza delle case sparse, diverse sono vennero fatte evacuare".

"Il fulcro del progetto di messa in sicurezza - ha detto il Consigliere alla Difesa del Suolo, Guglielmo Grasso - prevede essenzialmente macro tipologie di lavori: di difesa, per tutelare abitazioni e infrastrutture, di protezione, per salvaguardare i versanti e scongiurare il dissesto idrogeologico e l'erosione, di prevenzione, per realizzare opere atte a prevenire la propagazione degli incendi boschivi".


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Il caso, riguardante l'ospedale Santa Chiara, è stato portato all'attenzione pubblica dalla trasmissione di Rete4 "Fuori dal coro"
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Gianni Micheli

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Sport

Politica