Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 15:56 METEO:PISA15°20°  QuiNews.net
Qui News pisa, Cronaca, Sport, Notizie Locali pisa
giovedì 21 ottobre 2021
Tutti i titoli:
corriere tv
Kabul, una troupe di giornalisti viene aggredita durante una protesta per i diritti delle donne

Attualità mercoledì 23 dicembre 2020 ore 11:09

Sostituiti due chilometri di acquedotto

Conclusi i lavori a Nodica e Migliarino. Investimento da quasi un milione di euro. Obiettivo: migliorare la funzionalità del servizio idrico locale



VECCHIANO — Proseguire nell’opera di graduale ammodernamento della rete idrica, garantire miglioramenti sensibili nel servizio idrico per un numero significativo di utenze, eliminare il rischio di perdite su tubazioni attualmente vetuste. Obiettivi raggiunti nel comune di Vecchiano, con la fine dei lavori di Acque SpA in via del Capannone, via della Cittadella e via Fonda. Tre strade che possono ora contare su un acquedotto tutto nuovo, con benefici evidenti per il servizio idrico nelle intere frazioni di Nodica e Migliarino.

L’intervento, programmato in sinergia con l’amministrazione comunale di Vecchiano, si era reso necessario alla luce delle condizioni delle vecchie condotte, ormai deteriorate e “vittime” di un numero di rotture piuttosto elevato. Acque era consapevole di come i continui rattoppi - pur inevitabili per garantire la continuità dell’erogazione idrica e per limitare gli sprechi - non potessero rappresentare la soluzione definitiva al problema. Da qui, la progettazione di un intervento risolutivo, iniziato nel luglio scorso e portato ora a compimento.

L’operazione ha portato alla posa in opera di oltre due chilometri di nuove tubazioni, per un investimento complessivo di 950mila euro. Inizialmente i lavori hanno interessato via del Capannone e via della Cittadella. In seguito, si sono estesi a via Fonda, con la decisione in corso d’opera di accorpare due distinti progetti, in modo da completare tutto l’intervento, che segue quello già eseguito tra il 2015 e il 2016, e che mette in sicurezza l’approvvigionamento idrico sia di Nodica che di Migliarino. Non soltanto con lo stop alle perdite, ma anche con un potenziamento del servizio, grazie al diametro maggiore delle nuove condotte, realizzate in ghisa sferoidale, un materiale più resistente rispetto a quello di “vecchia generazione”.

A seguito di questi lavori, infine, è stato possibile realizzare una ulteriore interconnessione con la rete idrica in gestione ad ASA, volta a favorire reciprocamente una gestione efficiente e ottimale della risorsa.

“Il nostro ringraziamento, oltre che al personale interno e alle ditte che hanno preso parte al progetto - aggiunge il presidente di Acque, Giuseppe Sardu - va anche ai residenti, ai commercianti e ai cittadini, che hanno pazientato nell’attesa di questo intervento che crediamo sarà in larga parte risolutivo delle ricorrenti problematiche degli ultimi mesi. Con questi lavori consegnano alla città nuovi tratti di rete completamente ammodernati, con indubbi vantaggi in termini di qualità e continuità del servizio idrico”
"Ringraziamo Acque Spa per il corposo e cospicuo intervento sul nostro territorio, che ci consentirà di usufruire di un servizio maggiormente efficiente ed in linea con le esigenze dei cittadini, a beneficio di tutta la comunità", conclude il sindaco Massimiliano Angori. 

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Lavori in corso per realizzare la segnaletica orizzontale di una corsia per biciclette nei quartieri San Marco e San Giusto. Il Comune spiega cosa è
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Nicola Belcari

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Cronaca

Cronaca

Attualità

CORONAVIRUS