comscore
Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 19:15 METEO:PISA8°  QuiNews.net
Qui News pisa, Cronaca, Sport, Notizie Locali pisa
martedì 19 gennaio 2021
Tutti i titoli:
corriere tv
Governo, sì della Camera alla fiducia a Conte: maggioranza assoluta con 321 sì

Politica martedì 09 giugno 2015 ore 16:50

Reddito di cittadinanza, la proposta di Sel

Simonetta Ghezzani

Ghezzani: “Il Comune aderisca alla campagna di Libera in favore di una legge ad hoc”. 8 consiglieri appoggiano e presentano una mozione urgente



PISA — Su proposta della consigliera Simonetta Ghezzani e con l’adesione dei gruppi consiliari Movimento 5 stelle, Una città in comune - Prc e dei consiglieri del Gruppo Misto Armando Paolicchi e Safeno Landucci, è stata presentata, questa mattina, una mozione urgente perché il Comune di Pisa aderisca alla campagna dell'associazione Libera in favore di una legge sul reddito di cittadinanza.

“Dal 2008 al 2014 - spiega Ghezzani - la crisi in Italia e in Europa, secondo i dati Istat, ha più che raddoppiato i numeri della povertà relativa ed assoluta. Dieci milioni di italiane e italiani vivono in condizione di povertà relativa e sei milioni in condizione di povertà assoluta. Le diseguaglianze sono cresciute a dismisura e diventate insopportabili. Nella mozione, in particolare, si chiede, oltre all’istituzione del reddito di cittadinanza, l’impegno a realizzare sul territorio anche azioni di promozione delle tematiche oggetto della campagna stessa, quali la legalità, la lotta alla criminalità e la promozione della coesione sociale, coinvolgendo associazioni, comitati, sindacati e movimenti. Più la povertà aumenta più le diseguaglianze si ampliano, più le mafie si rafforzano. Per questo in Italia è necessario avere una misura come il reddito minimo o di cittadinanza. Non è impossibile - conclude la Ghezzani - non è una proposta irrealistica: è una scelta di buon senso, necessaria e giusta”.



Tag
Programmazione Cinema Farmacie di turno

Ultimi articoli Vedi tutti

CORONAVIRUS

Politica

Cronaca

Cultura